Trescore British Blues Festival: il 17 e 18 giugno a Trescore Balneario (BG)

Il British Blues  nasce verso la fine degli anni ‘50 quando i primi vinili importati dagli Stati Uniti cominciavano a suonare nei pub con l’arrivo dei juke box.
I giovani di allora, sempre attenti alle novità, erano letteralmente rapiti dalle voci e dai suoni d’oltre oceano.
Nel ‘55 Chuck Berry e Bo Diddley pubblicano il loro primo album, Ray Charles inventa il soul, nel ‘56 esplode la Elvismania, e bluesmen come Howlin’ Wolf e B.B. King sono presi a riferimento da un discreto gruppo di musicisti che diverranno poi famosissimi (tra cui i Beatles e i Rolling Stones, per citare i più famosi) che cominciarono a riprodurre nelle loro cantine quei brani, quelle voci, quei suoni, con gli strumenti che avevano a disposizione…
Dopo un primo periodo durante il quale non ci fu un reale apporto creativo, giovani sconosciuti musicisti, come Eric Clapton, cominciarono a realizzare e a comporre brani propri, formando una costellazione di gruppi che lasciarono il segno nella storia della musica: Cream, Animals, Rolling Stones,  Fleetwood Mac, John Mayall, Jeff Beck, Led Zeppelin…
A metà degli anni ‘60 utilizzavano i nuovi e potentissimi amplificatori valvolari, dando un grande dispiacere alle proprie mamme che, oltre a tapparsi le orecchie mentre i figli suonavano in cantina, li vedevano arrivare a notte fonda dai locali di Londra dove artisti come Ronnie Jones si esibivano costantemente.
Il loro suono distorto, lo stile di vita e i testi delle canzoni, incarnavano la ribellione mentre gli amplificatori diventavano così il megafono di una generazione. 

In Gran Bretagna nacque un vero e proprio filone blues, denominato appunto British Blues, che aveva come caratteristiche l’alto volume e i lunghi assolo di chitarra, totale espressione dei musicisti, tanto da influenzare le giovani leve di musicisti negli States. Lo stesso Jimi Hendrix (morto a Londra nel Settembre del 1970), aveva grande stima dei colleghi britannici.

Il British Blues festival di Trescore è dedicato alla musica blues inglese che ha rappresentato artisticamente e culturalmente l’inizio di un grande cambiamento, una visione per un futuro diverso, migliore,  di una generazione di giovani da cui si può ancora oggi prendere ispirazione.

Alla sua 13a edizione il  British Blues festival continua a proporre alcuni degli artisti più significativi del genere.
Nelle precedenti edizioni si sono esibiti sul palco del Festival artisti del calibro di Brian Auger, Harbie Goins, Dick Heckstall Smith, Pete Brown, Norman Beaker & Midnight Believers, Nine Below Zero, Wizz & Simeon Jones, George Fame Trio, The Malchiks, The Pretty Things e Two Timers.

TRESCORE BRITISH BLUES FESTIVAL

17/18 GIUGNO 2010
Piazzale Lotto, Trescore Balneario (BG)
Ingresso Gratuito

PROGRAMMA
Giovedì 17 Giugno
dalle 19:00 dj set con Dj Henry
ore 20:30 Rowland Jones (GB) -concerto acustico-
ore 21:30 Ronnie Jones e the Northernsoul Band (USA)

Venerdì 18 Giugno
dalle 19:00 dj set con Doctor Feelgood direttamente da Virgin Radio
ore 20:30 Dave Baker (GB) -concerto acustico-
ore 21:30 Sam Share (GB)

Condividi.