Trivium dichiarazioni su Lulu

Trivium Dichiarazioni Lulu

Paolo Gregoletto, bassista dei Trivium, ha svelato alcune delle reazioni che la sua band ha avuto nell’ascoltare “Lulu“, il disco nato dalla collaborazione fra Lou Reed e i Metallica, dichiarando che “se qualcuno crede di poterlo capire, allora è sotto l’effetto di sostanze stupefacenti“. Aggiungendo infine che il suo gruppo non è in grado di comprendere i motivi per i quali i Four Horsemen abbiano deciso di registrarlo.

Leggi l’analisi di “Lulu”

Durante un’intervista concessa al blog Metal Shrine, infatti, il musicista ha dichiarato quanto segue: “E’ davvero strano. Se l’ho capito? Se qualcuno crede di capirlo, dev’essere sotto l’effetto della droga. L’abbiamo sentito quasi tutto, e abbiamo pensato ‘che cazzo è questa roba?’. Insomma, è così bizzarro. Ho visto alcuni video nei quali i Metallica suonavano alcuni pezzi di Lulu dal vivo, ed erano davvero felici nel farlo. Sono felice per loro, perché sono ancora la mia band preferita, ma è davvero strambo e credo inoltre che tutti lo pensino“.

Leggi l’intervista ai Trivium

I Metallica saranno gli headliner del prossimo Download Festival, e suoneranno anche al Rock Im Park ed al Rock Am Ring, tutti appuntamenti nei quali proporranno il cosiddetto “Black Album” nella sua interezza.


Condividi.