Venerdì 16 luglio i Lunik suoneranno al “Gurten Festival”

I LUNIK saranno  tra i protagonisti del prestigioso GURTEN FESTIVAL, che si svolgerà a Berna dal 15 al 18 luglio: il quartetto elvetico si esibirà venerdì 16 dalle ore 23.15 alle 0.30, subito dopo i Faith No More e appena prima degli EDITORS. Una collocazione che, da sé, spiega l’enorme notorietà raggiunta dalla band. Tutte le informazioni sulla data sono disponibili sul sito www.gurtenfestival.ch.

I LUNIK hanno da poco dato alle stampe “SMALL LIGHTS IN THE DARK”, disco improntato ad un pop-rock acustico con venature folk/trip hop, che sta riscuotendo grande successo non solo in Svizzera, dove è in vetta alle classifiche di vendita ed è già disco d’oro, ma anche in Gran Bretagna e nel resto d’Europa.

Come l’album precedente (“Lonely letters”), anche “”Small Lights in the Dark” è stato prodotto da Bob Rose, musicista e produttore che ha lavorato con i Queen, i Beach Boys, Roy Orbison, George Harrison, Julian Lennon e molti altri importanti artisti internazionali.

I Lunik sono della star della musica svizzera. La loro storia comincia in quel del Canton Berna nel 1997 con Adi Amstutz, Luk Zimmermann, Mats Marti, Walo Müller e Anton Höglhammer. Nel 1998 si aggiunge la suadente voce dell’avvenente cantante Rael “Jaël” Krebs, che vanta anche un passato da modella. Il loro album di debutto è “Rumour” del 1999, un disco trip hop. Gli album successivi sono “Ahead” (2001), più orientato verso il pop rock, “Weather” (2003), “Life is on our side” (2004, live), “Preparing to leave” (2006) e “The Platinum Collection” (2007, raccolta dei tre primi album).

La band subisce negli anni alcuni cambiamenti di formazione fino ad arrivare all’odierna line-up: Jaël (frontwoman, voce e chitarra ritmica), Luk Zimmermann (chitarra solista), Chrigel Bosshard (batteria) e Cédric Saurer (tastiere).  Da questa formazione è nato nel 2009 l’album “Lonely letters”, preceduto dal singolo “Everybody knows”, giunto in poco tempo al terzo posto della Top 100 di iTunes (in Inghilterra è stato per ben 4 settimane nella Top 10 dei brani più trasmessi da BBC 2) e tra i brani più ascoltati lo scorso anno in Italia. Prima di “Everybody know” i Lunik si erano già fatti conoscere nel nostro paese con  “Do you love me”, altro singolo tratto da “Everybody knows” e arrivato al nono posto della classifica ufficiale dei brani più scaricati in Italia secondo la FMI/Nielsen Music Control.

www.lunik.com                              www.gurtenfestival.ch

Condividi.