X Factor Italia 2014, terza e ultima puntata di audizioni

x-factor-italia-2014-terza-ultima-puntata-audizioni

X Factor Italia 2014 riprende da Bologna, per una puntata che ci porterà, attraverso le Room Auditons, direttamente ai Bootcamp. Rispetto ai due appuntamenti precedenti questo è forse il più sottotono a livello di talenti, mentre non delude per lo spettacolo. Lo si capisce fin da subito, quando sul palco tornano le Nices, ve le ricordate? Sono le tre ragazze che cantavano “I wanna Willy, Willy, Willy”. Lo sguardo di Mika dice tutto.

Passano una serie di fenomeni che seducono pubblico e giuria ma che per me sono semplicemente stonati. Morgan si incazza con Nicolò, reo di aver dichiarato “È la prima volta che canto”, ci prova con Mad World (consiglio ai futuri candidati di X Factor: non fatelo, non cantate questa canzone se non volete fare incazzare Morgan). La Cabello si scioglie, per Mika è sì, Fedez e Morgan, trovano l’inganno. Per il primo è no, per Morgan alla fine è un sì.

Il tema della puntata sembra essere il coraggio, quello delle Nices che hanno voluto riprovarci, quello di Nicolò nello “sfidare” i giudici, quello di Samuele, appena uscito da un sequel di Full Metal Jacket e quello soprattutto di tante concorrenti in gonnellina ma con le gambe di Tacchinardi.
Nel marasma di un sacco di “Boh, ma come fanno a far passare ‘sta gente”, arriva Emma Morton, scozzese, mamma di professione. Talento purissimo, per me è già almeno da podio.

Il capitolo giudici è sicuramente uno dei più interessanti di questa edizione, per alcuni sono già il quartetto migliore di sempre. Morgan e Mika sono ormai una certezza, la Cabello svolge molto spesso il ruolo di giudice-contro e, talvolta, sembra anche l’unica dotata di apparato uditivo funzionante, Fedez è l’ergastolano dalla lacrima facilissima. Ma il bello arriva quando si creano alleanze e “ponti” tra i giudici.
È il caso del patto di sangue tra Morgan e Fedez, agli opposti del tavolo della giuria (e non solo) quando sul palco arriva Bingbing, giovane cantante lirica giapponese dall’aspetto decisamente avvenente. Canta Beyoncé: Victoria ride fino alle lacrime, Mika è sconvolto. Qui siamo al momento decisivo, qui si capisce veramente a chi dei giudici piace la figa e a chi no. Ovazione del pubblico, ormoni a palla e l’audace Bing Bing viene accompagnata alle Room Auditions dai suoi due nuovi angeli custodi: Fedez e Morgan.

Prima dell’ultimo step di selezione c’è tempo ancora per una simpatica gag con Mika nei panni del concorrente. Si presenta timido, dice di amare l’Italia, i Bluvèrtigo e Fabri Fibra.
Ci spostiamo infine da Bologna a Milano per le Room Auditions, ultimo passaggio di selezione prima dei Bootcamp.
Si rivedono facce note e alla fine di questa tornata passano Nicolò, Paolo, la Babettes gli Spritz for five, DiandraMartin, Madh e Vivian se pur con un po’ di riserve. Ormai ci siamo, l’ottava edizione di X Factor sta entrando nel vivo e promette spettacolo.

Condividi.