Amarcord #15 – Maggio-Agosto 2011 prima parte

bon jovi tour 2011

Gli eventi dell’estate senza discussione alcuna al centro della prima parte dell’amarcord di rito. Qual è stato per voi il concerto indimenticabile di questa stagione estiva 2011? Le nominations sono diverse, eventi che hanno radunato migliaia di persone e che hanno lasciato indelebili tracce nella memoria collettiva. Non si parla solo di rock ma anche di pop e interpreti italiani che hanno messo in piedi show assolutamente di rillievo. La nostra non vuol essere una classifica assolutista, anche perché comparare stili differenti e produzioni all’opposto sarebbe riduttivo e supponente, ma uno spunto per discutere di uno degli anni maggiormente validi dal punto di vista degli spettacoli dal vivo, che ha generato in noi, amanti della Musica, emozioni indimenticabili.

Bon Jovi Udine 17 luglio 2011

BON JOVI, 17 LUGLIO UDINE: c’è poco da dire che non sia già stato detto. Un evento storico che ha fissato un nuovo livello per quanto riguarda l’interazione band-pubblico-band. Successo al di là di ogni più rosea aspettativa.

foo fighters credits Francesco Prandoni OnStageWeb

FOO FIGHTERS, ROCK IN IDRHO 15 LUGLIO RHO: LA band Rock del momento spettina tutti i convenuti con impatto ed energia inimitabili. Dave Grohl e compagni dovranno regalarci almeno un’altra data l’anno prossimo, non ne abbiamo ancora avuto abbastanza. Il Rock In Idrho dal canto suo si conferma appuntamento di alto livello, grazie anche alle grandi esibizioni di Iggy & The Stooges e dei The Hives.

take that milano 12 luglio 2011

TAKE THAT, 12 LUGLIO MILANO: a livello scenografico, uno degli eventi più pazzeschi che si siano mai svolti in Italia. Il Ragno degli U2 è stato messo nel mirino dalla produzione colossale che i cinque si sono trascinati dietro. Pubblico entusiasta e spettacolo di altissimo livello.

Ligabue Campovolo 16 Luglio 2011

LIGABUE, 16 LUGLIO CAMPOVOLO: può piacere o meno ma l’italiano vincitore dell’estate è lui. Un solo concerto ma clamoroso, coinvolgente e senza pause. Per restare nell’ambito della sterile battaglia con Vasco, a questo giro non c’è stata partita e Luciano ha vinto a mani basse.

system of a down milano report concerto

SYSTEM OF A DOWN, 2 LUGLIO RHO: la sorpresa dell’anno in termini di affluenza (sold-out a mesi dalla data del concerto) e il grande rammarico di non aver avuto un impianto audio all’altezza. Se questa reunion è puramente monetaria o ha anche qualcosa di artistico lo dirà il tempo, il fatto è che radunare 40mila persone non è da tutti, tanto meno essere ancora così amati e venerati dopo cinque anni di lontananza dalle scene. Tra i pochissimi sopravvissuti al cataclisma del nu-metal e ancora in gran spolvero.

METALLICA, 6 LUGLIO RHO: i Metallica piazzano uno dei loro migliori concerti di sempre in Italia dagli anni novanta a oggi, suonando con volumi esagerati e mandando in visibilio 35mila persone. Anche in questo caso l’impianto audio ha fatto pena per le “band di supporto”, che a questo giro non erano gruppi esordienti ma delle leggende come Anthrax, Megadeth e Slayer. Concerto splendido ma avrebbe potuto essere epocale.

Altri eventi degni di menzione le tournèe di Gianna Nannini e Jovanotti, concentrati nei palazzetti sono stati dei successi assoluti in termini di affluenza. Benissimo anche la data estiva degli Arcade Fire al Jazzin’ di Milano, mentre le vecchie pellacce metallare hanno avuto di che godere con un Gods Of Metal 2011 marchiato dalla grandissima esibizione dei Judas Priest di Halford, Tipton e Ian Hill.
Sotto le aspettative purtroppo i concerti attesissimi dei 30 Seconds To Mars, l’Heineken Jammin’ (nonostante l’ottimo set dei Coldplay) penalizzato anche dall’estate un po’ folle di Vasco Rossi e l’edizione italiana del Sonisphere 2011 a Imola, nonostante la presenza di Iron Maiden e Linkin Park.

Nei prossimi numeri le bombe della testata per questo quadrimestre e gli eventi ‘per molti ma non per tutti’ dell’estate 2011!

Condividi.