AC/DC versus Iron Man 2

Sarebbe dovuto essere la pellicola più ricca di pezzi della band di Angus e compagni ed invece, a sorpresa, solo in apertura e sui titoli di coda abbiamo potuto godere della voce al vetriolo di Brian Johnson e di quella lasciva di Bon Scott.


Siamo onesti, il fatto che il sequel del fortunatissimo “Iron Man” avesse come colonna sonora una collezione (la prima a dire il vero) di pezzi degli Ac/Dc, rappresentava una perla pari a quella di vedere recitare nello stesso film Mickey Rourke e Robert Downey Jr; quindi, il fatto che ciò non corrisponda alla realtà delude non poco…

Il Film
Detto ciò, il film si fa assolutamente godere grazie a dialoghi molto divertenti, ad attori in grande spolvero ed alla grande azione, molto più marcata rispetto al suo predecessore. Il fattore politico, centrale nel primo capitolo, qui perde un po’ di spessore per lasciare spazio allo scontro tra Tony Stark ed il tanto geniale quanto ermetico Whiplash. La psicologia dei personaggi è ben studiata, in particolare quella dei protagonisti, anche se le figure di Scarlett Johansson e Samuel L. Jackson sono fin troppo abbozzate ed utili solo ad aprire la strada ai Vendicatori…Downey Jr conferma ancora una volta di essere tra i più grandi di sempre.

La Colonna Sonora
Fatta la doverosa premessa iniziale, impossibile parlar male di un album che vede raggruppati classici quali “Back In Black”, “Highway To Hell” insieme ad altri come “The Razor’s Edge”, “TNT” o “If You Want Blood”. Non una raccolta di hit single o il classico best, bensì un insieme di canzoni che forse potevano sposarsi in miglior modo con le immagini e le tematiche del film. Quindi ritorniamo all’inizio: perché poi non inserirle? Tutto ciò rimane inspiegabile.

Luca Garrò

Condividi.