Avril Lavigne in Italia il 13 giugno 2008

Riceviamo e pubblichiamo.

In seguito all’enorme successo del suo terzo album, “Best Damn Thing” – il secondo consecutivo a debuttare direttamente al numero uno della classifica americana – AVRIL LAVIGNE ha annunciato le date europee del “Best Damn Tour” 2008; il tour, prodotto da Live Nation, partirà da Glasgow il 2 maggio per poi fare tappa nelle principali città del continente. Una la data prevista per il nostro paese, il 13 giugno al Datchforum di Milano.
L’annuncio delle date europee segue quello del tour nordamericano, un giro di 32 concerti su e giù per Canada e Stati Uniti.

 

“Non vedo l’ora di tornare in tour!” – ha dichiarato la Lavigne. “La cosa che preferisco è proprio esibirmi dal vivo per i miei fan, mi dà un’energia incredibile”.

“Best Damn Thing” è stato pubblicato lo scorso aprile, è già disco di platino in Italia, Inghilterra e nel resto d’Europa, e ha venduto oltre 4.5 milioni di copie in tutto il mondo. Prodotto da Butch Walker (già produttore di The Donnas, American Hi-Fi, e del secondo album di Avril, “Under My Skin”), Dr. Luke (Pink, Lady Sovereign), Rob Cavallo (Green Day, My Chemical Romance) e da suo marito Deryck Whibley, “Best Damn Thing” è stato realizzato con l’idea di divertirsi: cosa che traspare senza dubbio dal primo singolo, “Girlfriend”, che ha raggiunto la posizione numero uno nelle classifiche di tutto il mondo. I fan potranno vivere la stessa energia del disco durante l’atteso tour di AVRIL LAVIGNE, che sul palco si esibirà con band e ballerine.

Ventitrè anni e quasi 30 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, AVRIL LAVIGNE ha fatto il suo grande debutto sulla scena musicale nel 2002 con l’acclamatissimo “Let Go”, trascinato dai singoli "Sk8r Boi" e "Complicated." Il disco le ha fatto guadagnare ben 8 nomination ai Grammy Awards e ha venduto oltre 16 milioni di copie in tutto il mondo. Il secondo lavoro in studio, “Under My Skin” (2004) è debuttato direttamente al numero uno in tutto il mondo, come ha fatto il recente “Best Damn Thing”.

www.avrillavigne.com

Condividi.