L’estate dei concerti 2010: cosa seguirete?

È appena iniziato gennaio, eppure una ridda di rumors, voci di corridoio, smentite e conferme stanno tenendo con il fiato sospeso il mondo musicale. Già, perché pare che in ambito live si stia preparando una lunga estate calda a livello europeo, anche per quanto riguarda il ristretto orizzonte del nostro Stivale. Il difficile è districarsi fra roboanti indiscrezioni che spesso si rivelano bufale, altre più fondate e altre ancora ormai sicure o quasi. Cerchiamo di fare un po’ d’ordine, partendo dagli eventi quasi certi fino ad arrivare a quelli più in bilico ed ipotetici.

 

 

Un grandissimo nome che, salvo imprevisti dell’ultim’ora, tornerà sicuramente in Italia dopo il tutto esaurito della due giorni milanese dell’anno scorso, è quello degli inossidabili Ac/Dc. Infatti, lo stadio Friuli di Udine ospiterà, il 19 maggio, quella che probabilmente è la più grande hard rock band della storia per la sua unica data italiana. I biglietti sono già andati esauriti, segno che il loro mito non accenna ad affievolirsi. Il giorno prima si esibirà un’altra formazione storica del rock duro, i Kiss: il gruppo del Bacio suonerà il 18 maggio al Mediolanum Forum di Assago (Milano). Rimanendo in ambito nazionale, conferme anche da parte dei Rammstein, che il primo di luglio suoneranno al Castello Scaligero di Villafranca (Verona). Anche per loro si tratta dell’unica data italiana.

È comunque il nord est che vuol fare l’asso pigliatutto per quanto concerne gli eventi italiani. Oltre ai già citati Ac/Dc e Rammstein, molti nomi sono stati confermati per la stagione concertistica dell’Arena di Verona. Il 2 maggio calcherà il palco Alicia Keys, fra le più note esponenti dell’R’n’B moderno; poi sarà la volta di Michael Bublè, il 22 maggio. Non mancherà neppure Rod Stewart (21 giugno) e il ritorno di Ennio Morricone, fissato per l’11 settembre. Pare che anche gli Who debbano suonare all’Arena, precisamente l’11 giugno, ma in questo caso le conferme iniziano a mancare, e si comincia ad entrare nell’ambito dei rumors più o meno fallaci.

Avventurandosi in questo campo, e restando sempre in Veneto, ci sono da segnalare parecchie indiscrezioni per quanto riguarda il Piazzola Live Festival 2010. Se è già stato confermato l’appuntamento con Mark Knopfler (Dire Straits) per il 9 luglio, molto più fumose sono le voci che si susseguono per eventuali partecipazioni di Neil Young (addirittura insieme ai suoi Crazy Horse), Guns N’ Roses e Rage Against The Machine. In ogni caso, pare che Piazzola sul Brenta (Padova) non voglia restare a guardare neppure quest’anno.

Da segnalare, ancora in Triveneto, altri nomi eccellenti che potrebbero fare la loro comparsa l’estate prossima (ma anche qui nulla è confermato): si parla di Bob Dylan in Piazza San Marco (Venezia) ai primi di luglio; e ancora, di uno show con protagonista Lady Gaga sulle spiagge di Sottomarina. In più, c’è sempre il ‘giallo’ dei Pearl Jam al Friuli di Udine il 6 luglio: dovrebbe essere l’unica data italiana, ma pare che non ci sia ancora nulla di così graniticamente certo. Le voci sul web si susseguono da settimane, ma per ora la cautela è d’obbligo.

Spostandosi in ambito europeo, due eventi giganteschi stanno catalizzando l’attenzione. Si tratta del Download Festival, che si terrà in quel di Donington Park dall’11 al 13 giugno. Per ora non ci son stati annunci ufficiali, ma la sensazione è che gli organizzatori vogliano metter in campo grossi calibri, dato che ricorre il trentennale dei grandi eventi organizzati in quel luogo storico per il rock d’oltremanica e mondiale, quindi i botti son dietro l’angolo. AC/DC, Van Halen, Soundgarden sono solo alcuni dei nomi che circolano…l’attesa comunque è relativa, tra meno di due settimane sapremo…

Ancora più interesse sta destando la nuova edizione del Sonisphere, l’ormai celeberrimo festival itinerante che sembra voler sbaragliare definitivamente la concorrenza. Per la data inglese di Knebworth (30 luglio – 1 agosto) son già stati confermati quali headliner Iron Maiden e Rammstein; ma il bill è ricchissimo, comprendendo anche Iggy And The Stooges, Mötley Crüe, Alice Cooper, Placebo, Slayer, Anthrax, Fear Factory, Henry Rollins (spoken words) e molti altri artisti di notevole rinomanza. Oltre a questo, è noto che in altre date del Sonisphere è confermata l’esibizione dei ‘big four’ del thrash metal al gran completo: Metallica, Slayer, Megadeth e Anthrax suoneranno, infatti, in Polonia il 16 giugno, in Svizzera il 18 e in Repubblica Ceca il 19. Eppure anche in quest’ultimo caso non tutto e sicuro e molto è ancora incerto. Pare che gli Slayer, a causa dei problemi alla schiena di Tom Araya, saranno costretti ad annullare tutte le date americane ed europee da qui fino ad aprile, comprese quindi le due tappe milanesi di fine marzo. Come in altri casi, nulla è ancora certo al 100%, ma, se confermate, queste indiscrezioni potrebbero compromettere anche i loro show estivi al Sonisphere. Ciò che è certo è che mancano ancora alcune date dell’incredibile tour dei Big Four, essendone state annunciate per ora solamente tre…

Rimane da segnalare il ritorno in Europa dei Blink 182. Per adesso due le date confermate, entrambe in Germania: il 21 agosto all’Area 4 Festival di Luedinghauser e il giorno successivo all’Highfield Festival di Hainburg.

Condividi.