Libra Festival

Un nuovo festival nella calda estate piemontese. Si tratta del Libra Festival, in programma dal 7 al 20 luglio a Sordevolo. Tre grandi protagonisti della musica italiana sfilano sul palco per una serie di concerti di altissimo livello (Pooh, Carmen Consoli, Vinicio Capossela). LIBRA, prima edizione di un festival unico nel suo genere in Piemonte, ha individuato come punto logistico di partenza il comune di Sordevolo, a Biella, e il suo suggestivo Anfiteatro, perché per proposte culturali di livello c'è indubbia necessità di infrastrutture e perché la vocazione del paese biellese è già improntata sull'ospitalità e sull'accoglienza.

LIBRA a Sordevolo vuole solo essere un punto di partenza, un contenitore culturale aperto e stimolante che possa fare il punto sull'espressione musicale popolare. E si tratta di una partenza alla grande, che concentra la manifestazione in tre appuntamenti di prestigio. Sul palco dell'Anfiteatro di Sordevolo saliranno, a luglio, tre grandi nomi della scena musicale italiana, a partire da uno dei gruppi che ha davvero segnato la storia della musica leggera in Italia.

I POOH hanno scelto proprio la città piemontese per l'anteprima del tour celebrativo del quarantennale della band, un'imperdibile opportunità per tutti i fan dei Pooh che vogliono godersi l'emozione di una "prima visione" (7 luglio).
 Il secondo appuntamento di LIBRA vede in concerto a "la cantantessa" CARMEN CONSOLI, in tour per presentare la sua ultima fatica discografica "Eva contro Eva", lanciata dal singolo "Signor Tentenna", senza dimenticare un viaggio tra le canzoni che l'hanno resa famosa, dai primi "Amore di plastica" a "Confusa e Felice", fino a "L'ultimo bacio" o "Pioggia d'aprile". (18 luglio).
Terzo appuntamento con la musica popolare italiana, ecco il cantautore che sempre stupisce, affascina e colpisce: VINICIO CAPOSSELA, che racconta il suo ultimo album "Ovunque Proteggi", dal brano più "abbracciabile" che dà il nome al disco, a tutte le altre tracce che cadono "dal cornicione dei tempi" gesticolando "da quello scoglio isolato nel Mediterraneo", fino ai classici "Il ballo di San Vito" o il più recente "Marajà".

Condividi.