Presentato il Milano Jazzin’ Festival 2009

L’estate milanese del 2009 sarà illuminata dalle stelle della grande musica internazionale. Dal 2 al 22 luglio l’Arena civica “Gianni Brera” ospita la terza edizione del Milano Jazzin’ Festival che anche quest’anno vede la presenza di Alfa Romeo MiTo come presenting sponsor.

I concerti del Festival saranno 100% green grazie all’energia da fonti rinnovabili proveniente dalle centrali idroelettriche Edison attraverso i certificati di produzione rinnovabile.
La collaborazione tra Edison e MJF nasce nell’ambito di “Edison-Change the Music”, il primo progetto musicale a basso impatto ambientale, decollato nel 2008 e di cui verrà lanciata a breve al seconda edizione.
Un cartellone ricco all’insegna dell’eccellenza in ogni genere, pensato per incontrare i gusti di ogni pubblico e di ogni età: dal jazz all’hip-pop, dal rock classico all’elettronica, dal blues al pop fino musica tradizionale.

 Crediti foto Loris Zambelli Tortoi - Photomovie

“MJF 2009 – ha commentato l’Assessore Giovanni Terzi – è tradizione e innovazione. Innovazione non solo musicale ma anche nello spirito e nella sensibilità ecologica con cui abbiamo pensato questo appuntamento. L’attenzione e l’impegno che stiamo mettendo per rendere questo festival ad impatto zero è un segno di responsabilità da parte del Comune. Ma è anche l’occasione per noi tutti di diventare sempre più cittadini attivi e consapevoli anche solo rispettando poche regole di buon senso per inquinare meno. Ma prima di tutto MJF è musica. La musica di grandi artisti internazionali che ha come’obiettivo di riscoprire antichi valori, come quelli della taranta, valorizzando al tempo stesso una commistione di generi all’insegna della modernità. Un appuntamento consolidato nell’estate milanese che premia la musica di qualità, offrendo a tutti gli appassionati serate incredibili sotto le stelle”.
I nomi in cartellone si confermano di livello internazionale dando voce, ancora una volta, alla vocazione della nostra città di essere capitale europea. Sul palco della terza edizione del Milano Jazzin’ Festival i Simple Minds (3 luglio) – a Milano per la prima data nazionale del tour che festeggia i trent’anni dall’uscita del primo album della storica band inglese – e Steward Copeland (4 luglio), il batterista dei Police che porta nel capoluogo lombardo l’esperienza musicale maturata nel Salento con la taranta. Un vero e proprio happening, che comincerà già dal pomeriggio, in cui la città si animerà con la musica e la danza. Non solo. Molti artisti pugliesi, naturalizzati milanesi, saranno coinvolti nella festa. Dalle ore 18, una Funny Parade, che partirà da San Babila per arrivare all’Arena, coinvolgerà i passanti con veicoli eccentrici, artisti del teatro di strada, musicisti e ballerini del Sud Italia.
E ancora: Erykah Badu (8 luglio) con le sue contaminazioni tra R&B, hip hop e jazz, le sonorità soul di Seal (16 luglio) nella sua unica data italiana, e poi grandi nomi che hanno fatto la storia della musica come James Taylor (13 luglio), gli Steely Dan (9 luglio) di Donald Fagen e Walter Becker e infine George Benson (20 luglio), tra i più raffinati chitarristi del mondo che nella sua quarantennale carriera ha spaziato dal jazz al R&B al pop.
Il concerto di Benson, prodotto da Barley Arts, si terrà eccezionalmente al Teatro degli Arcimboldi. L’impostazione creativa di MJF ‘09 porterà infatti un ampio calendario di appuntamenti con contenuti e iniziative di vario genere e per pubblici diversi.

Evento speciale del MJF il concerto di Herbie Hancock e Lang Lang (19 luglio), due pianisti leggendari che si incontrano per dare vita ad una serata d’eccezione.
Spazio ovviamente al jazz ed alla musica d’autore: tra gli artisti presenti al MJF ci sono Maceo Parker (6 luglio), sassofonista americano che ha lavorato con il grande James Brown, Jan Garbarek (17 luglio), sassofonista e compositore norvegese, Peter Cincotti (18 luglio), pianista e cantante statunitense, il più giovane artista solista a raggiungere il primo posto sulla Billboard Traditional Jazz Chart, ed infine un gradito ritorno, gli Incognito, che chiuderanno il Festival mercoledì 22 luglio.
Oltre a grandi nomi della musica internazionale saliranno sul palco dell’Arena Civica anche alcuni tra i rappresentanti più importanti della scena jazz italiana: Sergio Cammariere e Fabrizio Bosso (5 luglio) presentano un concerto unico per pianoforte e tromba dove il jazz incontra la canzone d’autore, mentre martedì 7 luglio Enrico Rava con il suo New Quintet feat. Gianluca Petrella presenteranno uno spettacolo poliedrico, che racchiude varie generazioni di musicisti e cifre stilistiche.
Non manca la musica per i più giovani: mercoledì 15 luglio l’Arena Civica si trasformerà in un enorme dancefloor per l’arrivo dei 2 Many Djs, paladini della musica elettronica.
Inoltre, come evento gratuito di apertura del Festival,giovedì 2 luglio allo Spazio 16 si esibirà una delle coppie più apprezzate della musica italiana: Nicky Nicolai e Stefano Di Battista.
Ogni sera al termine di ogni concerto Sala Appiani e parte delle gradinate dell’Arena si trasformeranno in un esclusivo club all’aperto, dove potranno divertirsi al ritmo dei dj set non solo il pubblico già presente ma anche coloro che vorranno entrare al termine dei live.
Anche quest’anno una partnership importante del MJF è Radio Montecarlo; ogni sera un dj di RMC accompagnerà il pubblico con la sua musica durante il pre show (19.30 – 21.00), inoltre organizzerà alcuni after show particolari con performance live.

MJF è un progetto dell’Assessorato agli Eventi del comune di Milano, prodotto da FOUR ONE Music&Events e Sicom – Sistemi integrati di comunicazione. La direzione artistica è affidata a Nick the Nightfly.
Tutti i concerti MJF sono disponibili in prevendita su www.milanojazzinfestival.it

Condividi.