Prossime uscite 2011: tutte le novità (seconda parte)

Spostando il nostro interesse verso un’altra declinazione della musica mainstream, il 2010 ci ha confermato il trend del pop punk, genere che non è mai caduto in basso da dieci anni a questa parte, e che tra i teenager tira ancora moltissimo.

Sono tante le band pronte a seguire i Paramore (che intanto hanno chiuso nel peggiore dei modi un’annata altrimenti gigantesca, con l’abbandono polemico dei fratelli Farro) nell’empireo di questo genere. I Blink 182 hanno già confermato che il loro disco uscirà in tempo per i concerti estivi, ma ben prima arriveranno dai compagni di IDay, Sum 41 e All Time Low, le nuove release. Spazio pure per i nomi storici, con i Green Day che stanno lavorando al nuovo live album, così come altrettanto stanno facendo i NoFx (che saranno in giro per l’Europa la prossima primavera) e gli Offspring: ma per gli ultimi due gruppi il momento d’oro è ormai passato da un pezzo. Al contrario, fra i nomi ad un passo dall’esplodere, dalla regia ci informano che i Rise Against sono già al lavoro per il successore di Appeal To Reason. Nel concludere questo breve excursus, non si possono dimenticare coloro i quali hanno contribuito in maniera fondamentale a far sì che oggi si potesse parlare di punk melodico: stiamo parlando dei Social Distortion, il cui album, “Hard Times And Nursery Rhymes”, è atteso per il 18 gennaio. Si tratta del loro primo disco in studio dai tempi di “Sex, Love And Rock’n’Roll” (2004).
Anche Marilyn Manson tornerà nei negozi con un lavoro di inediti, senza Interscope Records questa volta, con la creatività del Reverendo pronta a regalare nuovamente sorprese, mentre l’imprevedibile Aphex Twin potrebbe finalmente dare alle stampe una release a lungo rinviata. A proposito di rinvii, il 2011 dovrebbe essere l’anno buono per “Gold Cobra” dei Limp Bizkit, benché da Fred Durst ci si possa sempre aspettare tutto e il contrario di tutto. Rimanendo in tema di ritorni, anche i Bush di Rossdale sono attesi al varco a febbraio con “Everything Always Now”.

Aumentando un po’ il livello di distorsione, andiamo a nominare alcuni act rock e metal che animeranno l’annata con i loro nuovi dischi: parliamo di Rush (“Clockwork Angels” è il titolo del loro 19 full – length), Mr. Big (atteso nei prossimi giorni “What If…”), Children Of Bodom (“Relentless Reckless Forever” arriva a marzo), Cavalera Conspiracy (“Blunt Force Trauma” il titolo per i fratelli dei Sepultura che contano) e Megadeth (nuovo album in fase di registrazione e previsto prossimamente). Anche i Kiss dovrebbero entrare in studio a brevissimo e pubblicare il loro nuovo lavoro entro l’estate, mentre più incerta è la situazione per gli Aerosmith, anche se, a dieci anni da “Just Push Play”, sembra che sia giunto il momento per il suo successore.
Per quanto concerne il lato più ‘sperimentale’ del rock, c’è molta attesa per il nuovo disco di uno dei nomi più importanti in ambito post rock; i Mogwai, infatti, pubblicheranno il 14 febbraio “Hardcore Will Never Die, But You Will”, successore di “The Hawk Is Howling” (2008). Tempo di una nuova release anche per Explosions In The Sky; è quasi sicura l’uscita di un loro nuovo disco nel corso del 2011, anche se per ora non si sanno né titolo né data di uscita. Intanto, un drappello di seguaci attende con grande interesse il nuovo Earth, “Angel Of Darkenss, Demons Of Light I”; per Dylan Carlson e compagni sarà difficile mantenere la straordinaria creatività mostrata in “The Bees Made Honey In The Lion’s Skull”, ma si tratta di un ensemble dalle sette vite che potrebbe benissimo stupire nuovamente.

Condividi.