Rage Against The Machine vincono la Christmas Battle; show gratuito in UK nel 2010

Rage against the machine

La più importante “Christmas Battle” nel mercato dei singoli del Regno Unito è stata vinta dai Rage Against The Machine: alla fine sono state vendute ben 500.000 copie, tramite i canali online, del loro singolo “Killing in the name”, superando di ben 50.000 unità “The climb”, singolo del vincitore dell’edizione 2009 di X Factor Joe McElderry. Rotta una “tradizione”, che vedeva il vincitore del noto talent show primo in classifica nel periodo natalizio dal 2005 in avanti.

Prima dichiarazione, alla trasmissione della BBC “Radio 1 chart show”, fatta dal cantante Zach De La Rocha, esaltato dalla prima posizione nata da una sfida voluta dal basso (tramite Internet e i vari social network), fatta per vincere il monopolio del pop. Lo stesso McElderry, 18 anni, ha apprezzato il fatto di essere stato il protagonista di una delle più annunciate battaglie del mercato musicale degli ultimi anni. Un opinione in contrasto con quella di Simon Cowell, giudice della trasmissione, che definì questa operazione “stupida”.

La band ha promesso che tutti i ricavati del singolo verranno devoluti in beneficienza a delle associazioni in difesa dei senzatetto e che, nel corso del 2010, terrà in Regno Unito uno show completamente gratuito per ringraziare i fan di questa vittoria. L’ultima “Christmas Battle” si è tenuta nel 1998, quando il brano di South Park “Chef’s chocolate salty balls” perse la sfida, arrivando a poche migliaia di copie dal singolo delle Spice Girls “Goodbye”.

Condividi.