Verucchio Festival 2006

Dal 14 al 27 luglio si tiene la XXII° edizione del VERUCCHIO FESTIVAL, seconda edizione sotto la direzione artistica di LUDOVICO EINAUDI. Il "maestro" ha scelto artisti internazionali che hanno portato innovazione sulla scena musicale, che hanno saputo colorare con la creazione musicale atmosfere e descrivere stati d'animo.
Novità assoluta dell'edizione 2006 del Festival il doppio concerto/spettacolo. Alle ore 21.00 in piazza della Collegiata il concerto, poi nel salone della Rocca Malatestiana la notte si fa fonda con i gruppi emergenti e innovativi, proposte musicali che guardano ai giovanissimi.
Se gli artisti scelti da Einaudi li dovessimo pesare a Oscar il più "pesante" è RANDY NEWMAN, il compositore, pianista e cantante, erede di Ghershwin, Porter e Copland, che ha collezionato ben 16 nomination alla prestigiosa statuetta di Santa Monica e che ne ha portata a casa una con "Monsters, Inc.". Ricordiamo fra i tanti tre successi che fanno storia nel cinema "9 settimane e mezzo", "Ragtime" e "Forrest Gump".
Poi colui che è riuscito a tradurre in musica la Parigi immaginata da chiunque, anche da chi non l'ha mai vista, per "Il favoloso mondo di Amélie", YANN THIERSEN. Paragonato spesso dai critici a Erik Satic, Nino Rota e alla Pinguin Cafe Orchestra, il multistrumentista francese usa nelle sue composizioni strumenti come il piano, la fisarmonica e vari tipi di violino che alterna nelle sue esibizioni dal vivo. Yann Thiersen terrà solo due concerti in Italia al Verucchio Festival e a Milano.
Salirà sul palco del Verucchio Festival, anche uno degli interpreti più raffinati della musica brasiliana, il chitarrista e percussionista VINICIUS CANTUARIA. Cultore della bossanova più tenue e rarefatta, ha reinventato il genere come testimoniano le prestigiose sue ultime collaborazioni con Caetano Veloso, David Byrne, Ryuchi Sakamoto e Laurie Anderson.
Praticamente blues e rock che arriva dal profondo del Mali. TINARIWEN sono
musicisti-guerriglieri armati degli strumenti occidentali (chitarra elettrica, basso e batteria) e testi di alta qualità poetica. Sono Tuareg che suonano come John Lee Hooker in grado di far convivere la slide guitar con il didgeridoo o il flauto di canne. Una suggestiva contaminazione fra sonorità contemporanee e le tradizioni ancestrali.
Il VERUCCHIO FESTIVAL si aprirà il 14 luglio con una PRIMA NAZIONALE che LUDOVICO EINAUDI ha voluto dedicare al "suo" Festival. Il maestro proporrà un concerto in collaborazione con RODRIGO LEAO, fondatore dei Madredeus, che da Verucchio partirà per un tour europeo. Con Einaudi (pianoforte) e Leao (tastiere) la formazione è composta da violino, violoncello e accordéon.

Primo concerto inizio ore 21.00 Piazza della Collegiata
Secondo spettacolo ore 23.30 ca. Rocca Malatestiana
PROGRAMMA
14 luglio
Ore 21.00               LUDOVICO EINAUDI e RODRIGO LEAO – prima nazionale
Ore 23.30               GAROTO
17 luglio
Ore 21.00               RANDY NEWMAN
Ore 23.30               PIERS FACCINI
20 luglio
Ore 21.00               VINICIUS CANTUARIA GROUP
Ore 23.30               BATTIE LAVETTE
22 luglio
Ore 21.00               TINARIWEN
Ore 23.30               ISTITUTO BARLUMEN
27 luglio
Ore 21.00               YANN THIERSEN
Ore 23.30               MERCAN DEDE DJSET
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Pro Loco Verucchio tel. 0541 670222

Condividi.