Apocalife Peacock Alley

3.5/5
Fresco, energico, personale, il debutto degli Apocalife ha tutto quello che si può chiedere ad un gruppo che vuole farsi conoscere nel panorama musicale italiano. Dal titolo “Peacock alley“, questi ragazzi di Civitanova Marche hanno realizzato un lavoro che unisce al suo interno molteplici influenze, rimanendo di base un prodotto rock, ma estremamente variegato. Nati

Fresco, energico, personale, il debutto degli Apocalife ha tutto quello che si può chiedere ad un gruppo che vuole farsi conoscere nel panorama musicale italiano. Dal titolo “Peacock alley“, questi ragazzi di Civitanova Marche hanno realizzato un lavoro che unisce al suo interno molteplici influenze, rimanendo di base un prodotto rock, ma estremamente variegato. Nati nel 2006 come cover band hard rock e poi diventati tribute band dei Metallica, sono contento che nel 2008 abbiano deciso di abbandonare la strada già percorsa da altri gruppi per trovare la loro, mantenendo ovviamente tracce di quello che più è stato a loro caro.

Belle sonorità, riff gustosi, sezione ritmica solida e solismi eclettici nei quali ogni tanto sento dei passaggi a me familiari anche sul versante acustico, l’unico difetto di questo lavoro è la lunghezza: i pezzi presenti sono solamente 4, in quanto demo, e questo onestamente mi spiace. Avrei voluto sentire di più, ma sapendo che è in preparazione il primo full lenght autoprodotto, mi auguro che sia possibile sentirlo quanto prima!

Condividi.