Bad Meets Evil Hell The Sequel EP

/5
Riprende, a distanza di una decina di anni, la collaborazione tra Ryan Daniel Montgomery, alias Royce da 5’9” (Bad) e Marshall Mathers, alias Eminem (Evil), con un EP intitolato “Hell: The Sequel”. La prima cosa che, fortunatamente, balza all’orecchio all’ascolto del disco, è che l’intesa tra i due, nonostante gli anni passati e i dissidi

Riprende, a distanza di una decina di anni, la collaborazione tra Ryan Daniel Montgomery, alias Royce da 5’9” (Bad) e Marshall Mathers, alias Eminem (Evil), con un EP intitolato “Hell: The Sequel”. La prima cosa che, fortunatamente, balza all’orecchio all’ascolto del disco, è che l’intesa tra i due, nonostante gli anni passati e i dissidi tra il primo e i D12, gruppo affiliato a Slim Shady, non è venuta meno. Le differenti doti dei rapper di Detroit si rivelano complementari e i versi dell’uno si intrecciano alla perfezione a quelli dell’altro.

Certo, nonostante gli intenti hip hop hardcore, con l’età i toni si sono un po’ stemperati, e così in una traccia come “Lighters” trova posto quel pupazzo morbidone di Bruno Mars. Ma dal primo singolo “Fast Lane” alla programmatica “The Reunion”, il ritmo si mantiene sostenuto e pimpante per quasi tutto il disco. Per carità, l’unione non aggiunge troppo alle potenzialità dei due rapper presi singolarmente, ma è già raro che un progetto di questo tipo funzioni a dovere, ragion per cui non c’è molto altro da chiedere a Bad meets Evil, se non un po’ di nuove tracce per l’immediato futuro.

Marco Agustoni

Condividi.