[Classica/Pop] Susan Boyle – I Dreamed A Dream (2009)

/5
  Wild Horses – I Dreamed A Dream – Cry Me A River – How Great Thou Art –  You’ll See – Daydream Believer – Up To The Mountain – Amazing Grace – Who I Was Born To Be – Proud – The End of The World – Silent Night http://www.susanboylemusic.com/http://www.sonybmg.it/ Allora non stiamo a

 

Wild Horses – I Dreamed A Dream – Cry Me A River – How Great Thou Art –  You’ll See – Daydream Believer – Up To The Mountain – Amazing Grace – Who I Was Born To Be – Proud – The End of The World – Silent Night

http://www.susanboylemusic.com/
http://www.sonybmg.it/

Allora non stiamo a farla lunga. Una volta tanto che una voce incredibile arriva al successo grazie a un talent show (non italiano chiaramente, ma non ne dubitavo) dobbiamo segnalarlo. La storia che sta dietro questa donna di 48 anni è rintracciabile ovunque in internet, molti si sono già mossi per criticare a priori e stroncare. Ovvio e scontato: qua la voce c’è, il talento pure, un sogno realizzato anche. Susan Boyle sembra essere davvero arrivata dal basso, eppure a lei talvolta preferiamo fenomeni senza voce o costruiti a tavolino.

Approfondiremo il discorso quando la Boyle uscirà con un disco di inediti; per ora sentirla impegnata in cover, nonostante la sua ugola emozioni tantissimo e abbia una forza interpretativa clamorosa, non consente di dare giudizi più approfonditi.
Brava Susan, hai tenuto duro, c’hai creduto e sei arrivata a un punto importante. Il tuo genere non mi piace per niente, ci sono aspetti del music biz che non mi vanno giù e preferirei che un talento avesse occasione di emergere anche senza la partecipazione a un talent show,  ma ti rispetto e ti apprezzo enormemente. Questo è un segnale per tutte quelle band e tutti quegli artisti eccezionali italiani che hanno oramai perso la fiducia, osteggiati e impossibilitati a far ascoltare davvero al grande pubblico cosa voglia dire fare musica buona e di qualità. Bisogna crederci, sempre.

Piero Lisergi

Condividi.