Comedies – Awakening

comedies awakening recensione /5
Che i Paramore fossero destinati a far scuola e figli era una cosa ampiamente prevedibile nei mesi successivi al clamoroso successo di Riot!. Gli italiani Comedies confermano con il loro debutto Awakening le indiscrezioni che ormai girano da tre annetti. Il disco non è per niente male: pur soffrendo dello spesso inevitabile difetto di pronuncia,

Che i Paramore fossero destinati a far scuola e figli era una cosa ampiamente prevedibile nei mesi successivi al clamoroso successo di Riot!. Gli italiani Comedies confermano con il loro debutto Awakening le indiscrezioni che ormai girano da tre annetti.

Il disco non è per niente male: pur soffrendo dello spesso inevitabile difetto di pronuncia, i sette brani (più una breve intro) ci presentano una band con interessanti prospettive. Time, People Like Me e Amen sono i tre episodi di un EP che consigliamo agli amanti del pop punk; un gruppo che non ha niente da invidiare ad altri act emergenti. Il lavoro è purtroppo penalizzato da una produzione che, pur essendo pulita, mette troppo in risalto la voce rispetto alla parte strumentale. Piccoli difetti che comunque non pesano negativamente in un lavoro che scorre via veloce. La colonna sonora dell’estate 2011 per i teenager punkettini; a conferma dell’occhio lungo dell’etichetta indipendente This Is Core, siamo di fronte ad una band che negli States sarebbe già al Warped Tour.

Nicola Lucchetta

Condividi.