[Dance Pop] Infadels – Universe In Reverse (2008)

/5
  Circus Of The Mad – Make Mistakes – Play Blind – Free Things For Poor People – Code 1 – Million Pieces – Universe In Reverse – Don’t Look Behind You – Chemical Girlfriend – How To Disappear Sito ufficiale della band Etichetta discografica Gli Infadels: un mistero. Tutte le volte che li ascolto

 

Circus Of The Mad – Make Mistakes – Play Blind – Free Things For Poor People – Code 1 – Million Pieces – Universe In Reverse – Don’t Look Behind You – Chemical Girlfriend – How To Disappear

Sito ufficiale della band
Etichetta discografica

Gli Infadels: un mistero. Tutte le volte che li ascolto mi chiedo perché “la scena” li apprezzi così tanto. Questo è un  discorso applicabile a tutto il dance pop in generale: perché delle melodie vocali scontate e delle ritmiche da Rimini anni novanta devono avere appeal? Perché tutto questo, di colpo, è diventato cool? Forse perché avevamo, in qualche modo, bisogno di sdoganare la dance per poter ballare un po’ anche noi?

Il cd è di pessimo gusto: se “Free Things For Poor People” la cantasse Ambra Angiolini invece che Bnann Watts, la giudicheremmo, senza dubbio, in modo molto diverso. “Chemical Girlfriend” e “How To Disappear”,  di sicuro, dimostrano che gli Infadels sanno suonare bene, che alle spalle hanno della tecnica. Innegabile che la voce di Bnann sia incredibile sul falsetto e che la sezione ritmica faccia saltare esattamente come richiesto da copione, ma, per essere sinceri, in certi momenti sembra di essere sull’autoscontro delle giostre, a dodici anni, con “The Summer Is Magic” di sottofondo. Inutile dire che i  testi non risollevano le sorti di questo album, frasi come “You and me have some kind of chemistry” dicono tutto sul loro spessore.

Francesca Stella Riva

Condividi.