[Dance/Elettronica] Moby – Last Night (2008)

/5
  Ooh Yeah – I Love to Move in here – 257.Zero – Everyday it’s 1989 – Live for Tomorrow – Alice – Hyenas – I’m in Love – Disco lies – The Stars – Degenerates – Sweet Apocalypse – Mothers of the Night – Last Night http://www.moby.com/http://www.virginrecords.com/http://www.emimusic.it/ Moby rende omaggio a New York e

 

Ooh Yeah – I Love to Move in here – 257.Zero – Everyday it’s 1989 – Live for Tomorrow – Alice – Hyenas – I’m in Love – Disco lies – The Stars – Degenerates – Sweet Apocalypse – Mothers of the Night – Last Night

http://www.moby.com/
http://www.virginrecords.com/
http://www.emimusic.it/

Moby rende omaggio a New York e alle sue notti di fine anni settanta e inizio ottanta, momenti nei quali Dj locali, ascoltatori e avventori di bar e disco di turno si lasciavano andare alla dance e alla disco che imperversavano a quelle latitudini.
Ok sistemata l’introduzione di rito chiariamo subito che il ‘ritorno’ a un certo tipo di dancefloor è andato male e il disco è noioso e privo di spunti di rillievo. Se togliamo la titletrack e “Alice”, i rimandi a una disco music piuttosto soft che oramai non è più d’attualità non funzionano, i pezzi sono freddi, sanno di poco e possono essere considerati accettabili solo nel classico aperitivo in cui non si presta attenzione alle composizioni di sottofondo.
Brutto passo falso e conferma di un calo qualitativo preoccupante che deve fare riflettere l’autore sull’effettiva involuzione compositiva che lo attanaglia oramai da qualche anno.

Piero Lisergi

Condividi.