[Elettronica/Rap] Karkadan – Karkadance (2010)

/5
http://www.myspace.com/krkadanhttp://www.universalmusic.it/All’interno di “Karkadance” si respira molto l’aria di multienticità, vuoi perché il rapper non si limita nell’uso delle lingue e rima insieme arabo, francese, italiano e inglese, ma anche e soprattutto per i temi trattati. In “Etncity” per esempio, con gli occhi di uno straniero si guarda a una possibile Milano utopica dove molte razze



http://www.myspace.com/krkadan
http://www.universalmusic.it/

All’interno di “Karkadance” si respira molto l’aria di multienticità, vuoi perché il rapper non si limita nell’uso delle lingue e rima insieme arabo, francese, italiano e inglese, ma anche e soprattutto per i temi trattati. In “Etncity” per esempio, con gli occhi di uno straniero si guarda a una possibile Milano utopica dove molte razze convivono serenamente; in “Capo” Karkadan analizza senza veli i commenti su di lui e sulla sua condizione di straniero. C’è anche spazio per l’ironia nel primo singolo estratto dal disco “Discoteque” dove la musica rap si sposa con quella dance, ed è sempre l’ironia a farla da padrona nel tagliente brano “Teneroni” dove il rapper si scaglia con chi canta rime smielate da scrivere sui diari.
Musicalmente l’orizzonte del disco rimane molto ancorato alla musica dance ed elettronica dando a tutto il lavoro un’aria particolare e piacevolmente orecchiabile.
Da segnalare in chiusura il brano “Ali Bom” dedicato al mitico pugile Mohammed Alì a cui l’artista è molto legato…

Renato Ferreri

Condividi.