Giant Single The Profile Records Rap Anthology

3/5
Dalle vie di New York alle classifiche di tutto il mondo. “Giant Single: The Profile Records Rap Anthology” è la raccolta che celebra il cammino discografico di un’etichetta storica. La Profile Records fu il primo label indipendente, nel pianeta hip hop, che vide i suoi artisti diventare star del mainstream; il primo a conquistare oro

Dalle vie di New York alle classifiche di tutto il mondo. “Giant Single: The Profile Records Rap Anthology” è la raccolta che celebra il cammino discografico di un’etichetta storica. La Profile Records fu il primo label indipendente, nel pianeta hip hop, che vide i suoi artisti diventare star del mainstream; il primo a conquistare oro e platino; il primo a diffondere i propri videoclip su MTV. Il disco raccoglie i migliori anni Ottanta (e un po’ di 90’s), con i suoi interpreti più rappresentativi. Suoni e stili che riportano alle origini dell’old school statunitense e che mostrano gli sviluppi dell’MCing.

Non è solo un tributo alle hit dell’epoca. Il doppio album si compone di pezzi famosi e di singoli che conquistarono la sola stampa di nicchia. E in questa eterogenea carrellata compaiono, tra i tanti, i Run-DMC con “Walk This Way”; Dana Dane e la sua “Nightmares”; “Genius Rap” di Dr. Jeckyll e Mr. Hyde. Spazio anche ai versi al femminile di Pebblee-Poo (“A Fly Guy”) e Jazzy Joyce (“It’ My Beat”). “Giant Single: The Profile Records Rap Anthology” è un documentario in rima della cultura rap americana.

Riccardo Rapezzi


YouTube

Condividi.