[Hip-(P)op] Timbaland – Shock Value (2007)

 /5
Oh Timbaland – Give It To Me (feat. Nelly Furtado & Justin Timberlake) – Release (feat. Justin Timberlake) – The Way I Are (feat. Keri Hilson & D.O.E.) – Bounce (feat. Dr.Dre, Missy Elliott & Justin Timberlake) – Come And Get Me (feat. 50 Cent & Tony Yayo) – Kill Yourself (feat. Sebastian and Attitude)

Oh Timbaland – Give It To Me (feat. Nelly Furtado & Justin Timberlake) – Release (feat. Justin Timberlake) – The Way I Are (feat. Keri Hilson & D.O.E.) – Bounce (feat. Dr.Dre, Missy Elliott & Justin Timberlake) – Come And Get Me (feat. 50 Cent & Tony Yayo) – Kill Yourself (feat. Sebastian and Attitude) – Boardmeeting (feat. Magoo) – Fantasy (feat. Money) – Scream (feat. Keri Hilson & Nicole Scherzinger) – Miscommunication (feat. Keri Hilson & Sebastian) – Bombay (feat. Amar & Jim Beanz) – Throw It On Me (feat. The Hives) – Time (feat. She Wants Revenge) – One And Only (feat. Fallout Boy) – Apologize (feat. OneRepublic) – 2 Man Show (feat. Elton John)

http://www.timbalandmusic.com/
http://www.interscope.com/

Uno degli uomini più ricchi del momento, nonchè probabilmente il produttore più in voga degli ultimi anni, ha deciso di deliziarci con il suo secondo full length, infarcito di nomi cool nonché indubbie star internazionali del biz attuale, dall’arte sottile, sobria, elegante e dal talento cristallino.

Timbaland is da man al momento, non c’è dubbio, ha un’abilità fuori dal comune nel saper arrangiare e produrre, sarebbe in grado di tirar fuori beatz e sound adatti anche al più incapace degli interpreti (e qua di scelta ce n’é parecchia). Probabilmente non pago dei molteplici successi ottenuti in veste di producer, eccolo scendere in campo circondato dai suoi amici ad aiutarlo a creare un disco che sarà un successo a priori. D’altronde i primi pezzi sono davvero d’impatto, “Give It To Me” e “Bounce” saranno in heavy rotation per mesi! Onore al merito quindi, senza dimenticarci però che non è certo difficile creare hits che colpiscano l’abbondante massa di lobotomizzati “ascoltatori di video” della generazione che ci circonda. Ecco quindi che l’album praticamente termina molto presto, visto che i filler che partono dopo la sesta/settima traccia lasciano indifferenti. Poco conta la presenza dei The Hives, dei Fallout Boy e di Elton John in conclusione, la noia prende il sopravvento facendoci sbadigliare a più riprese.

Strepitoso esempio di release studiata ad arte per colpire nel segno, tanto di cappello a Timbaland e compagni di merende, abili a sfruttare il momento (che comincia a essere troppo lungo, ma ho perso le speranze ormai, ndr) di decadenza musicale che oramai abbonda nel mainstream. Un’ultima annotazione: l’hip hop erano i Run-DMC e i Public Enemy, questo non è altro che pop, fatto benissimo, ma non ha nulla a che vedere con quello che era il rap di una volta. Diamo a Timbaland tutto il merito che merita, ma basta col definirlo il miglior producer hip hop della storia, quando ormai l’hip hop lontano dal biz è bello che morto da un pezzo (Nas docet). E’ un grande produttore, punto. Ora potete anche spararmi.

P.N.

Condividi.