[Ska-Punk] Le Braghe Corte – The King Of The Fools (2007)

/5
  Die hard – Back to my place – King of the fools – You turn me on – L.I.A.R. – 140 segreti – Nacken spiler – Somebody said war? – Amsterdam – The face – Knock down – These boots are made for walking Sito ufficiale della band Una colonna sonora per un film

 

Die hard – Back to my place – King of the fools – You turn me on – L.I.A.R. – 140 segreti – Nacken spiler – Somebody said war? – Amsterdam – The face – Knock down – These boots are made for walking

Sito ufficiale della band

Una colonna sonora per un film porno, una comparsata di Rocco Siffredi in un loro video e tanto sconclusionato ska a condire il tutto.
Si divertono a scandalizzare i “Le braghe corte”, gruppo bolognese che da una decina di anni si diletta a ricreare quelle atmosfere ska-punk di cui furono i paladini gli antenati “Madness”, che in quanto a pazzia non avevano nulla da invidiare a questa band.
Dei matti. Anzi “The king of the fools”, come ci tiene a sottolineare il titolo del loro nuovo album. La loro musica purtroppo però ha ben poco dell’eccentricità che caratterizza le personalità dei membri del gruppo. Ottimi i riff di “Die hard”, energia pura e anche “Knock down” si distingue per il tentativo di dare un piglio rock al disco. Per il resto..che dire?
Non c’è canzone che entri in testa, che attragga l’attenzione o che faccia pensare a qualcosa di vagamente originale. In “140 segreti” sembrano la versione ska dei Finley. Questi ragazzi devono trovare ancora la loro strada: le qualità e la voglia di stupire ci sono tutte, manca l’idea geniale che trasformi un buon ska-punk in dinamite pura. Ora è solo un petardo.

Valentina Lonati

Condividi.