[Pop] Carmen Consoli – Eva Contro Eva (2006)

 /5
Tutto Su Eva – Maria Catena – La Dolce Attesa – Sulle Rive Di Morfeo – Il Pendio Dell’Abbandono – Preghiera In Gola – Piccolo Cesare – Madre Terra – Signor Tentenna – Il Sorriso Di Atlantide www.carmenconsoli.itwww.universalmusic.it Carmen Consoli torna sulle scene con un disco che segna un cambiamento di rotta rispetto al passato

Tutto Su Eva – Maria Catena – La Dolce Attesa – Sulle Rive Di Morfeo – Il Pendio Dell’Abbandono – Preghiera In Gola – Piccolo Cesare – Madre Terra – Signor Tentenna – Il Sorriso Di Atlantide

www.carmenconsoli.it
www.universalmusic.it

Carmen Consoli torna sulle scene con un disco che segna un cambiamento di rotta rispetto al passato e che non mancherà di far discutere. Dopo un attesa durata tre anni, la ‘Cantantessa’ incide un album personale e sentito, che elimina la componente rock che si alternava ai momenti più riflessivi, scegliendo di puntare tutto sull’atmosfera e sul contorno musicale etnico che proviene dalla Sicilia, in questo lavoro più che mai sua terra d’origine. Mandolini, banjo e fiati la fanno da padrone, in un quadro che vede pennellate anche di harmonium, sitar e arpe celtiche, che coadiuvano la Consoli in una serie di lenti tristi e poco immediati. La nuova Carmen è maturata ed è andata in profondità, toccando argomenti delicati, trasmettendo tragicità e poca fiducia nelle situazioni che analizza. Dal lotto emergono “Maria Catena” e “Preghiera in gola”, mentre rimangono purtroppo anonimi “Sulle rive di Morfeo” e “Madre Terra”. Goran Bregovich mette la firma nel “Pendio dell’abbandono” ma non riesce a dare continuità a un disco eccessivamente monocorde per coinvolgere dall’inizio alla fine. La virata effettuata con questo disco sarà di quelle ‘che lasciano il segno’? La scelta della Consoli, proporre musica meno prevedibile, estremamente intima, potrà essere analizzata meglio col tempo, sicuramente “Eva Contro Eva” segna la fine di una fase e l’inizio di un nuovo e decisivo periodo nella carriera dell’artista italiana.

I.P.

Condividi.