[Pop] La Crus – Io Non Credevo Che Questa Sera (2008)

 /5
Mentimi – Entra piano – Nera Signora RMX – Soltanto amore – L’ Uomo che non hai – Natale a Milano – Come ogni volta – Dentro me – Via con me – Come una nube – Stringimi ancora – Diritto a te – Infinite possibilità – Natura morta (in paradiso) – Ricordare – L’Autobiografia


Mentimi – Entra piano – Nera Signora RMX – Soltanto amore – L’ Uomo che non hai – Natale a Milano – Come ogni volta – Dentro me – Via con me – Come una nube – Stringimi ancora – Diritto a te – Infinite possibilità – Natura morta (in paradiso) – Ricordare – L’Autobiografia di uno spettatore

http://lacrus.warnermusic.it
http://www.warnermusic.it

Atto conclusivo per l'esperienza La Crus, e cosa c'è di meglio di un live per dire addio al proprio pubblico? In realtà si parte con due inediti da studio (ce n'è uno anche alla fine) in linea con la produzione La Crus, canzoni cantautoriali melodiche costruite su raffinate basi elettroniche,  pur se  su 'Entra Piano' la base è particolarmente robusta. La parte live si apre con un remix di 'Nera Signora', che è stato il primo singolo della loro carriera (sembra l'altroieri, che si fugge tuttavia), per dare a questo ultimo capitolo un simbolico ritorno all'inizio, come del resto nella citazione da 'Angela' del titolo: in questo caso pare proprio che sarà davvero un addio.

Il live è accompagnato da una orchestra da camera (chi ha detto 'come a Sanremo'? Maligni!) che dà un certo spessore ai brani, una maggiore profondità, ma toglie anche personalità al gruppo, visto che spezza l'equilibrio tra musica melodica italiana ed elettronica a favore della prima. In ogni caso la qualità dei pezzi è alta e dunque reggono molto bene anche la 'normalizzazione', e il disco scorre molto piacevolmente pescando soprattutto dalla prima parte della loro carriera, e tra i pezzi più intimisti.
La scelta di andarsene quando si ha ancora qualcosa da dire è sempre encomiabile, in fondo la formula La Crus è stata ampiamente esplorata nel corso di questi quasi 15 anni, è ora di lasciare spazio ad altri progetti. Addio e grazie di tutto.

S.R.

Condividi.