[Pop Orchestrale] St Vincent – Actor (2009)

/5
  The Strangers – Save Me From What I Want – The Neighbors – Actor Out Od Work – Black Rainbow – Laughing  With A Mouth Of Blood – Marrow – The Bed – The Party – Just The Same But Brand New – The Sequel http://www.ilovestvincent.comhttp://www.4ad.com/ Dietro il nome St Vincent si nasconde Annie

 

The Strangers – Save Me From What I Want – The Neighbors – Actor Out Od Work – Black Rainbow – Laughing  With A Mouth Of Blood – Marrow – The Bed – The Party – Just The Same But Brand New – The Sequel

http://www.ilovestvincent.com
http://www.4ad.com/

Dietro il nome St Vincent si nasconde Annie Clark, già nei Polyphonic Spree e nella band di Sufjan  Stevens.

“Actor” è il secondo disco per la musicista dell’Oklahoma, e prosegue il discorso intrapreso nel 2007 con  “Marry Me”, aumentando però la complessità in fase di scrittura. Abbiamo a che fare, quindi, con undici  bozzetti sonori che si muovono fra ambientazioni da colonna sonora disneyana (in “Marrow” si cita “Il Mago  di Oz”), lievi arrangiamenti per fiati e archi (The Strangers), minute sinfonie romantiche (The Party),  pop elettronico (Actor Out Of Work), indie rock agrodolce (The Neighbors) e passaggi noisy – funk (ancora  “Marrow”).
Un ottimo ritorno, quindi, penalizzato solamente da un eccesso di dispersività. In ogni caso, conferma di  un talento in crescita.

Stefano Masnaghetti

Condividi.