[Pop Rock] Bloc Party – A Weekend In The City (2007)

 /5
  Song For Clay (Disappear Here) – Hunting For Witches – Waiting For The 7.18 – The Prayer –  Uniform – On –  Where Is Home? – Kreuzberg – I Still Remember –  Sunday – SXTR www.blocparty.comwww.sonybmg.it Il ritorno della new sensation inglese, dopo essere stati trascinati dai Franz Ferdinand in vetta alle classifiche, ma


 

Song For Clay (Disappear Here) – Hunting For Witches – Waiting For The 7.18 – The Prayer –  Uniform – On –  Where Is Home? – Kreuzberg – I Still Remember –  Sunday – SXTR

www.blocparty.com
www.sonybmg.it

Il ritorno della new sensation inglese, dopo essere stati trascinati dai Franz Ferdinand in vetta alle classifiche, ma forti anche di un buonissimo album di esordio quale era "Silent alarm", i Bloc Party ci riprovano con questo "A weekend in the city", cercando in qualche modo di distaccarsi in parte da quanto già detto, alla ricerca di soluzioni nuove.

Il risultato che ne segue è un album godibile in cui si fa spesso ricorso all'elettronica, specie negli arrangiamenti, che in alcuni momenti riportano alla mente Aphex Twin e gli ultimi Mogwai (ascoltate per esempio "The prayer" e "Waiting for the 7.18"), insieme a brani più classici e rock come la trascinante "Hunting for witches" o alla energica "Song for clay (disappear here)" e alla parte conclusiva, un po' meno convincente, dedicata a pezzi più lenti e introspettivi nelle intenzioni, ma decisamente più deboli rispetto a quanto espresso in apertura. Il disco alla fine risulta sì piacevole, ma il dubbio che i londinesi abbiano voluto fare un passo di troppo in una direzione poco nota anche a loro stessi, rimane.

L.N.

Condividi.