[Pop Rock] Negramaro – La finestra (2007)

 /5
La Distrazione – Giuliano Poi Sta Male – Parlami D’Amore – Un Passo Indietro – L’immenso – La Finestra – Quel Posto Che Non C’è – Neanche Il Mare – E Ruberò La Luna – Cade La Pioggia – Via Le Mani Dagli Occhi – Una Volta Tanto (canzone per me) – Tu Ricordati Di


La Distrazione – Giuliano Poi Sta Male – Parlami D’Amore – Un Passo Indietro – L’immenso – La Finestra – Quel Posto Che Non C’è – Neanche Il Mare – E Ruberò La Luna – Cade La Pioggia – Via Le Mani Dagli Occhi – Una Volta Tanto (canzone per me) – Tu Ricordati Di Me – E’ Così

http://www.negramaro.it/home.html
http://www.sugarmusic.com/

I Negramaro tornano con il nuovo album “La Finestra” dopo due anni di silenzio e il successo di “Mentre Tutto Scorre”, disco che con pezzi tormentoni come “Nuvole e Lenzuola”, “Tre Minuti” e una serie di performance live, ha fatto conoscere il gruppo al grande pubblico italiano.
Il quarto studio record, registrato a San Francisco, presenta pezzi più veloci e buoni spunti di chitarra e batteria, risultando decisamente migliore del predecessore nel quale spesso e volentieri gli strumenti sembravano usati solo come ‘ornamento’. La timbrica di Giuliano Sangiorgi rientra nella categoria del “o sia ama o si odia”, lui è comunque bravo a miscelare bene il cantato normale ai pezzi in falsetto.

Si parte bene con “La Distrazione”, mentre il singolo di lancio “Parlami D’Amore” ricorda molto i precedenti ma non rappresenta appieno l’album; buoni pezzi sono anche “La Finestra” con strane melodie medievali, “Neanche Il Mare” e “E Ruberò La Luna” che suona sulla falsariga del primo pezzo. Si cade nella banalità con “Quel Posto Che Non C’è”: testo ovvio, connubio perfetto tra pianoforte e archi, per un brano strappalacrime per la fine degli amori estivi; potrebbe benissimo essere il prossimo singolo!
L’album virtualmente si chiude con “Cade La Pioggia”, pezzo, che a dire la verità sembra più una poesia, scritto in collaborazione con Jovanotti. Gli ultimi tre brani nulla aggiungono a quanto già ascoltato.
Sufficienza stiracchiata ma ottenuta per i Negramaro: nel cd non mancano momenti scontati e piatti, ma nel complesso questo è un passo in avanti apprezzabile per la band salentina, considerando il laccatissimo e ‘costruito ad arte’ disco precedente.

A.M.

Condividi.