[Pop] Tricarico – Giglio (2008)

 /5
Oroscopo – Vita Tranquilla – Eternità – Un’altra possibilità – Pomodoro – Cosa vuoi adesso – Ghiaccio – Fili di tutti i colori – Il mio amico – Gigliobianco – Libero http://www.francescotricarico.it http://www.epicrecords.com/ Terzo album per Tricarico che prosegue sul solco dei precedenti, e in un certo senso di molta canzone cantautorale italiana, con i

Oroscopo – Vita Tranquilla – Eternità – Un’altra possibilità – Pomodoro – Cosa vuoi adesso – Ghiaccio – Fili di tutti i colori – Il mio amico – Gigliobianco – Libero

http://www.francescotricarico.it
http://www.epicrecords.com/

Terzo album per Tricarico che prosegue sul solco dei precedenti, e in un certo senso di molta canzone cantautorale italiana, con i testi sempre in primo piano rispetto alla musica.
In realtà gli arrangiamenti sono piuttosto curati, con qualche piacevole innesto di fiati, e qualche deviazione indie rock con chitarre distorte, soprattutto negli ultimi due brani. Indubbiamente però ciò che sta al centro di questo disco sono le storie che Tricarico ha da raccontare, e lui si mette lì, ce le canta con la sua voce sognante e spesso sgraziata, con la pazienza e la chiusura in se stesso del bambino che vive un mondo interiore molto più ricco di quello che gli sta intorno, e non si interessa di come viene visto dagli altri, anzi fondamentalmente non lo capisce.

Questo tono infantile è volutamente ricercato durante tutto il disco, e spesso risulta davvero efficace e commovente, ad esempio in ‘Fili di tutti i colori’ e ‘Il mio amico’, mentre altre volte è un po’ forzato (‘Pomodoro’).
Lasciano un po’ perplessi anche la metrica di ‘Un’altra possibiltà’, che sembra scritta da Yoda con tutte le frasi costruite al contrario, mentre toccano profondamente ‘Vita Tranquilla’  e ‘Eternità’.
Insomma un disco accattivante che riesce a trasformare le sue imperfezioni in punti di forza e in caratteristiche personali, e che indubbiamente stabilisce un legame diretto e profondo tra il Tricarico cantastorie e i suoi ascoltatori.

S.R.

Condividi.