[Pop/Elettronica] Meg – Psychodelice (2008)

/5
  Distante – E’ troppo facile – Succhio luce – Napoli città aperta – Pandora – Impossibile trasmissione – Laptop love – Promises – Running fast – Permesso? http://www.myspace.com/megmultiformis E’ già una delizia scartare il packaging di questo nuovo lavoro liquido di Meg. Torna un po’ ragazzaccia che ama sporcarsi le mani coi colori della

 

Distante – E’ troppo facile – Succhio luce – Napoli città aperta – Pandora – Impossibile trasmissione – Laptop love – Promises – Running fast – Permesso?

http://www.myspace.com/megmultiformis

E’ già una delizia scartare il packaging di questo nuovo lavoro liquido di Meg. Torna un po’ ragazzaccia che ama sporcarsi le mani coi colori della musica, intesa come cura, ma anche come luogo in cui perdersi pericolosamente.
Psychodelice.
Una parola inventata per gioco. Delizia per la psiche che per certi tratti ricorda il chiarore della voce del folletto Bjork. Affiancata alla produzione da Stefano Fontana, in arte Stylophonic, Meg ha dato valore alla semplicità, mettendo in risalto la sua femminilità e al contempo affilando un po’ le unghie. Un graffio al groove per non un’elettro-danza, succhiando luce e distanze.

Melissa Mattiussi

 

Condividi.