[Psichedelico/Etnico/Stoner] The Ranj – Ranj (2009)

/5
  Intro – Immanifesto – Come Un Suono – Immacolato – Nadii Kii DharaaRaa Pak – Deserto – Sahaja Yogini – Alaap – Jogava – Sarasvatii Vandana http://www.myspace.com/theranj Si sono conosciuti al conservatorio di Vicenza dove frequentavano il Corso Sperimentale di Musica Indostana, ognuno col suo bagaglio di musicista classico diplomato in tasca: chi percussionista,

 

Intro – Immanifesto – Come Un Suono – Immacolato – Nadii Kii DharaaRaa Pak – Deserto – Sahaja Yogini – Alaap – Jogava – Sarasvatii Vandana

http://www.myspace.com/theranj

Si sono conosciuti al conservatorio di Vicenza dove frequentavano il Corso Sperimentale di Musica Indostana, ognuno col suo bagaglio di musicista classico diplomato in tasca: chi percussionista, chi cantante lirica, chi chitarrista.
Hanno concepito ed affrontato questo album scivolando agili su migliaia di anni di storia, cultura e religione, col loro catamarano solido tecnicamente, nonostante lo spessore ridotto della chiglia e la zavorra di kitsch che ne appesantisce la stiva.
Sono bravi, nel suonare quello che ricorda dello stoner, se sfrondato da tutti i tecnicismi e le smanie di contaminazione. Stupiscono nel bene e nel male e di sicuro nell’originalità, per quanto un disco come questo non possa avere altro destino che l’essere oggetto di nicchia, o di indifferenza, e soffra del terribile morbo del perfezionismo ricercato che spesso si contrae nelle anguste aule del conservatorio.

Francesca Stella Riva

Condividi.