[R&B-Pop/Rock] Prince – Planet Earth (2007)

 /5
Planet Earth – Guitar – Somewhere Here On Earth – The One U Wanna C – Future Baby Mama – Mr.Goodnight – All The Midnights In The World – Chelsea Rodgers – Lion Of Judah – Resolution http://www.npgmusicclub.comhttp://www.sonybmg.it/ Tutti parlano del nuovo Prince e della trovata pubblicitaria che ha riservato all’Inghilterra…ma la musica com’è? Davvero


Planet Earth – Guitar – Somewhere Here On Earth – The One U Wanna C – Future Baby Mama – Mr.Goodnight – All The Midnights In The World – Chelsea Rodgers – Lion Of Judah – Resolution

http://www.npgmusicclub.com
http://www.sonybmg.it/

Tutti parlano del nuovo Prince e della trovata pubblicitaria che ha riservato all’Inghilterra…ma la musica com’è? Davvero niente male. Pur non essendoci nulla di diverso dalla solita proposta del Principe, apprezziamo la rinata vena artistica grazie a cui ha superato i difficili anni ’90 e ci ha portato a Musicology (2004) e 3121 (2006).

Il disco ha una buona varietà di pezzi, forse nessuno memorabile, ma si lascia ascoltare con grazia fino alla fine. Il ritorno di alcuni membri della New Power Generation porta un certo senso di nostalgia anni ’90 (così come il tema naturalista dell’album) e musicalmente si sente sulla funk-rock ‘The One You Wanna C’ e sulla title tack, che a conti fatti è un’ottima suite epica e sinfonica di R&B. Il lato serio e impegnato dura ancora con la soffice ‘Somewhere Here On Earth’ ma lascia poco dopo il posto all’innato lato porco dell’artista con Mr. Goodnight. Momento di follia con la jam Future Baby Mama, grande divertimento col graffiante singolo ‘Guitar’…è sempre un piacere vedere il nano far urlare quelle sue chitarre orribili! ‘All The Midnights In The World’ è il trampolino per la funkissima anni ’70 ‘Chelsea Rodgers’, ultimo sprazzo di energia prima del tranquillo pop-rock del finale.
Il disco si piazza ottimamente nella rilanciata carriera degli ultimissimi anni, vede col binocolo gli anni ’80 ma permette al piccolo artista di Minneapolis di rimanere sulla cresta dell’onda come artista attuale e non come reliquia del passato.

M.B.

Condividi.