[Rap] Asher Roth – Asleep In The Bread Aisle (2009)

/5
    Lark On My Go-Kart – Brant Cusin – I Love College – La Di Da – Be By Myself (feat. Cee-Lo) – She Don’t Want A Mae (feat. Keri Hilson) – South Patch Kids – As I Em (feat. Chester French) – Lions Roar (feat. New Kingdom & Busta Rhymes) – Bad Day

 

 

Lark On My Go-Kart – Brant Cusin – I Love College – La Di Da – Be By Myself (feat. Cee-Lo) – She Don’t Want A Mae (feat. Keri Hilson) – South Patch Kids – As I Em (feat. Chester French) – Lions Roar (feat. New Kingdom & Busta Rhymes) – Bad Day (feat. Jazze Pha) – His Dream – Fallin

http://www.myspace.com/asherrothmusic
http://www.universalmusic.it/

Mettiamo subito le cose in chiaro: non stiamo ascoltando il successore di Eminem né ci troviamo di fronte al nuovo fenomeno mondiale dell’hip-hop; almeno per ora. Innanzitutto i paragoni con l’mc di Detroit sono stati tanti, e tali da influenzare l’ascolto dell’album: all’inizio le somiglianze con Slim Shady sembrano molte, ma dopo pochi brani ci si rende conto che si tratta solo della timbrica simile e dello stile di rappare in modo scandito. Il ragazzo però ‘sa’ rappare: è stato lanciato da Jay-Z che di queste cose un po’ se ne intende, ha amici importanti come Busta Rhymes e del talento c’è, lo troviamo in “Lions Roar” e “As I Em”.

Però si sente che è agli esordi: alla lunga le canzoni sembrano un po’ tutte uguali (andrebbero bene come sottofondo per un telefilm tipo Greek), e se da una parte le basi variano spesso e volentieri dall’altra il suo stile, spiccato e marcato, è sempre uguale. Di lavoro da fare ce n’è tanto, diamogli il tempo di crescere, e magari studiare un po’ dal suo scopritore, e aspettiamo il prossimo lavoro.

Antonella Murrone

Condividi.