[Rock] Alanis Morissette – Flavours Of Entanglement (2008)

/5
  [Rock] Alanis Morissette – Flavours Of Entanglement (2008)  Citizen Of The Planet – Underneath – Straitjacket – Versions Of Violence – Not As We – In Praise Of The Vulnerable Man – Moratorium – Torch – Giggling Again For No Reason – Tapes – Incomplete http://www.alanis.com/http://warnerbrosrecords.com/ Deludente, davvero deludente. Eppure Citizen Of The Planet

 

[Rock] Alanis Morissette – Flavours Of Entanglement (2008) 

Citizen Of The Planet – Underneath – Straitjacket – Versions Of Violence – Not As We – In Praise Of The Vulnerable Man – Moratorium – Torch – Giggling Again For No Reason – Tapes – Incomplete

http://www.alanis.com/
http://warnerbrosrecords.com/

Deludente, davvero deludente. Eppure Citizen Of The Planet e Underneath in apertura facevano ben sperare, brani non rivoluzionari ma almeno interessanti, vari e con i salti umorali che caratterizzano da sempre le migliori produzioni della Nostra.
Dopo però è un dramma profondo…qualche esempio? Il pop danzereccio di Straitjacket imbarazzerebbe pure Madonna. La nenia di piano e voce Not As We appalla e fa capire, come se ce ne fosse bisogno, che Alanis non è Tori Amos. In Praise Of The Vulnerable Man è probabilmente uno dei brani più squallidi di tutta la sua produzione, talmente inconsistente da chiedersi se non fossero meglio 4 minuti di silenzio. Mentre l’elettro pop di Giggle Again For No Reason è addirittura imbarazzante. Il tutto condito da una prova vocale decisamente sotto le aspettative.

Insomma, il disco è pure più brutto dell’insulsa copertina, è roba per ottusi incallitissimi fan e nessun altro.

S.D.N.

Condividi.