The Subways – Money and Celebrity

the subways money and celebrity recensione /5
Il nuovo disco dei The Subways è divertentissimo: non sono rivoluzionari, ma questo terzetto di inglesi della porta accanto piazza nel terzo album “Money And Celebrity” brani di altissimo livello a cavallo tra il garage, il punk e un pop di matrice british. Mood che senti nell’accento di Billy Lunn e Charlotte Cooper e che

Il nuovo disco dei The Subways è divertentissimo: non sono rivoluzionari, ma questo terzetto di inglesi della porta accanto piazza nel terzo album “Money And Celebrity” brani di altissimo livello a cavallo tra il garage, il punk e un pop di matrice british. Mood che senti nell’accento di Billy Lunn e Charlotte Cooper e che vivi nell’attitudine.

In “Money And Celebrity” tutti gli strumenti si sentono bene e sono distinguibili, graziati da una produzione su standard altissimi: ne guadagna soprattutto la sezione ritmica, che traina letteralmente brani come l’opener “It’s A Party“, “Celebrity” e “Kiss Kiss Bang Bang“. Nessuno dei 12 pezzi merita di essere etichettato come filler: ogni canzone ha la sua piccola gemma, che sia un riff di chitarra, un fill di batteria o uno dei tanti ritornelli capaci di entrare in testa già dal primo ascolto.

Il terzo disco è per i The Subways quello della conferma: in UK sfonderanno definitivamente, consolidando uno status di band di prim’ordine a livello underground che già hanno da tempo. In Italia riempire le date dell’imminente tour autunnale sarebbe un traguardo di tutto rispetto.

Nicola Lucchetta

Condividi.