Adrenaline Mob Omerta

Adreanline Mob Omertà Recensione 3/5
Prima release per il super gruppo Adrenaline Mob, fondato da Mike Portnoy (ex storico batterista dei Dream Theater), dal cantante dei Symphony X Russell Allen e da Mike Orlando. Se pensate che questo sia un disco prog metal, sappiate che le vostre aspettative saranno deluse, ma anche in questo caso consigliamo di ascoltare “Omertà” almeno

Prima release per il super gruppo Adrenaline Mob, fondato da Mike Portnoy (ex storico batterista dei Dream Theater), dal cantante dei Symphony X Russell Allen e da Mike Orlando. Se pensate che questo sia un disco prog metal, sappiate che le vostre aspettative saranno deluse, ma anche in questo caso consigliamo di ascoltare “Omertà” almeno un paio di volte. Nonostante non sarete storditi da pezzi lunghi con ghirigori strumentali, è un album di ottima fattura che concilia valore tecnico a brani immediati e diretti. Tra i momenti più alti, il singolo apripista “Undaunted”, che pompa come poche cose al mondo e ha anche il merito di essere molto orecchiabile, la cover di “Come Undone”, hit celeberrima dei Duran Duran (alla quale, dobbiamo ammettere, è stata conferita nuova luce) e “Angel Sky”, la tipica ballad metal da accendino. In tutta onestà anche le altre tracce che compongono la tracklist meriterebbero di essere citate, poiché “Omertà” è il tipico disco che si mette a rotazione continua senza essere colti dall’impulso dello skip.

Unico rammarico: l’impressione che la band abbia volutamente inserito il freno a mano per evitare di sparare adesso tutte le frecce a sua disposizione. Ma con un debut album del genere, siamo sicuri che gli Adrenaline Mob avranno moltissime opportunità in futuro per dare il massimo e mostrare al 100% di cosa sono capaci.

Claudia Falzone


YouTube

Condividi.