Anti-Flag The General Strike

antiflag the general strike /5
Premono l’acceleratore gli Anti-Flag nel loro ultimo lavoro: “The General Strike” è infatti il più veloce della loro carriera (meno di trenta minuti) e tra le dodici tracce presenti ne troviamo ben tre sotto i due minuti di durata. Un disco che già prima dell’uscita era stato annunciato come la colonna sonora del movimento internazionale

Premono l’acceleratore gli Anti-Flag nel loro ultimo lavoro: “The General Strike” è infatti il più veloce della loro carriera (meno di trenta minuti) e tra le dodici tracce presenti ne troviamo ben tre sotto i due minuti di durata. Un disco che già prima dell’uscita era stato annunciato come la colonna sonora del movimento internazionale Occupy ne conferma gli obiettivi già dal primo ascolto: tanta rabbia, tanti cori e testi politici a go-go. Li sentiamo, come già detto, premere più volte l’acceleratore, ma li sentiamo anche citare i Clash nella centrale “The Ranks of the Masses Rising”. “The General Strike” non delude i fan e anche i novelli del punk hardcore: un nome tra i più sottovalutati che ha come vero e proprio punto di forza la coppia di cantanti Justin Sane – Chris Head.

Nicola Lucchetta

Condividi.