Blaze Bayley The King Of Metal

Blaze Bayley The King Of Metal Recensione 2.5/5
Blaze Bayley non molla il colpo, e dopo 13 anni dall’inizio della sua carriera post Maiden eccolo di nuovo sulle scene con la sua nuova fatica discografica intitolata “The king of metal“. Siamo di fronte ad un disco canonico per quelli che sono gli standard del Blaze solista, heavy metal classico al 100%, diretto e

Blaze Bayley non molla il colpo, e dopo 13 anni dall’inizio della sua carriera post Maiden eccolo di nuovo sulle scene con la sua nuova fatica discografica intitolata “The king of metal“. Siamo di fronte ad un disco canonico per quelli che sono gli standard del Blaze solista, heavy metal classico al 100%, diretto e spedito come richiesto dal genere, con il vocione quasi baritonale del singer inglese a sovrastare le strutture in quattro quarti orchestrate dalla band, composta per 3/4 da musicisti italiani. L’album assomma una manciata di pezzi massicci, oscuri e diretti, privi di fronzoli, orchestrazioni o gingilli stumentistici di sorta: solo metallo, nudo e crudo, come d’altronde Bayley ci ha abituati fin dagli albori della sua carriera solista.

Fra i dieci brani che compongono il platter spicca senz’altro “Dimebag“, dedicato al compianto Dimebag Darrell (chitarrista di Pantera e Damageplan), che nel suo incedere cupo, monolitico ed assolutamente heavy è comunque in grado di toccare le giuste corde e di fare emozionare anche il più truce dei metallari. Oltre a questo, emergono la title-track e un paio di altre canzoni, che sovrastano il resto delle composizioni, forse un po’ troppo monocordi per distinguersi e per lasciare un segno più marcato.

“The king of metal” non è in definitiva un’opera che sarà ricordata da molti negli anni a venire, né che lascerà il segno nella sconfinata quantità di dischi in uscita nel 2012. Probabilmente saranno parecchi quelli non interessati a questo lavoro, i quali preferiranno orientare i loro acquisti verso nomi più blasonati o patinati. Resta il fatto inconfutabile che Bayley ci mette grinta e passione a pacchi, doti genuine che al giorno d’oggi purtroppo vengono spesso a mancare, e anche solo per questo motivo il cd meriterebbe un ascolto attento. E vedrete che sarete in grado di apprezzare il coinvolgimento emotivo che riesce a trasmettere questo musicista tanto passionale.

Corrado Riva


YouTube

Condividi.