[Classic Metal] Udo – Mastercutor (2007)

 /5
Mastercutor – The Wrong Side Of Midnight – The Instigator – One Lone Voice – We Do-For You – Walker In The Dark – Master Of Disaster – Tears Of A Clown – Vendetta – The Devil Walks Alone – Dead Man’s Eyes – Crash Bang Crash http://www.udo-online.de/http://www.afm-records.de/ Il colonnello al gioco a premi con


Mastercutor – The Wrong Side Of Midnight – The Instigator – One Lone Voice – We Do-For You – Walker In The Dark – Master Of Disaster – Tears Of A Clown – Vendetta – The Devil Walks Alone – Dead Man’s Eyes – Crash Bang Crash

http://www.udo-online.de/
http://www.afm-records.de/

Il colonnello al gioco a premi con tutta la classe! L’avrei visto bene il mitico Dirkschneider insieme a Bombolo, Cannavale e qualche patata d’annata in un bel trash italiano anni 70/80. Piccoletto, tutto denim e leather, che canta “I’m A Rebel”.

Questa introduzione patetica per farvi capire che Udo è per noi un idolo degli anni ottanta, una di quelle icone di un genere, probabilmente meno noto di altri, ma che ha scritto prima con gli Accept e quindi solista dischi di heavy genuino e sentito. Il suo nuovo “Mastercutor” comincia con una voce ‘fuori campo’ che presenta quello che potrebbe essere uno show televisivo, a cui segue la titletrack, esemplificativa di quanto seguirà. La ricetta è sempre la stessa, metal tirato e senza fronzoli, benché qualche filtro vocale e una produzione abbastanza al passo coi tempi modernizzino il tutto. Mid tempos in prevalenza, qualche up tempo e un paio di ballads (particolare “Tears Of A Clown”) e un paio di brani, oltre la titletrack, sugli scudi, ovvero “Master Of Disaster” e “Crash Bang Crash”.

Insomma nulla che ci cambierà la vita, ascoltare però Il colonnello del metal, a 55 anni suonati, ruggire ancora dietro il microfono in questo modo, non potrà altro che far esultare i nostalgici e regalare un’oretta di heavy classico di fattura pregevole a tutti gli appassionati. Lunga vita!

P.N.

Condividi.