[Cyber Metal] Biomechanical – Cannibalised (2008)

 /5
  Fallen In Fear – The Unseen – Cannibalised – Breathing Silence – Predatory – Slow The Poison – Consumed – Reborn In Damnation – Through Hatred Arise – Violent Descent http://www.biomechanical.com/http://www.earache.com/ Per la serie: ‘appendete gli strumenti al chiodo sfigati dimmerda’, ecco la nuova release dei Biomechanical. Thrash ultratecnico, atmosfere cybernetiche e post-industriali, spazi


 

Fallen In Fear – The Unseen – Cannibalised – Breathing Silence – Predatory – Slow The Poison – Consumed – Reborn In Damnation – Through Hatred Arise – Violent Descent

http://www.biomechanical.com/
http://www.earache.com/

Per la serie: ‘appendete gli strumenti al chiodo sfigati dimmerda’, ecco la nuova release dei Biomechanical. Thrash ultratecnico, atmosfere cybernetiche e post-industriali, spazi orchestrali qua e là e ritmi completamente schizzati per un lavoro godibile ma di difficile assimilazione.

Già da “Fallen In Fear” si intuisce cosa aspetterà l’ascoltatore per i successivi 50 minuti. Non vogliamo togliervi la sorpresa, vedete voi se raccogliere la sfida della band.
In buona sostanza, se avrete voglia di farvi coinvolgere nel mondo del cantante John K. vi godrete un album pesantissimo e di ottima fattura, mai scontato e abbastanza creativo; se non entrerete in sintonia con le architetture sonore degli inglesi, vi verrà un gran mal di testa e archivierete molto presto un lavoro di spessore. Per chi sopravvive e volesse approfondire il discorso, ci permettiamo di caldeggiare l’ascolto del precedente “The Empires Of The Worlds”, ottima uscita datata 2005.

Condividi.