Hellyeah Band Of Brothers

3.5/5
Con “Band Of Brothers” gli Hellyeah confermano tutti i fondamenti dei loro precedenti lavori: un heavy metal ricco di groove, con chitarroni ribassati e tante melodie vicine alle sonorità southern rock. La perfetta colonna sonora per un party a base di alcool da vivere all’ombra della bandiera sudista. Più oscuro e pesante rispetto al precedente

Con “Band Of Brothers” gli Hellyeah confermano tutti i fondamenti dei loro precedenti lavori: un heavy metal ricco di groove, con chitarroni ribassati e tante melodie vicine alle sonorità southern rock. La perfetta colonna sonora per un party a base di alcool da vivere all’ombra della bandiera sudista. Più oscuro e pesante rispetto al precedente “Stampede“, “Band Of Brothers” non muove di un millimetro il consolidato valore di un progetto ormai diventato una vera e propria band, grazie soprattutto a brani del calibro di “Drink Drank Drunk“, “Rage/Burn” e la radiofonica “Dig Myself A Hole“. Ad oggi, il miglior lavoro della band che vede in Vinnie Paul, ex Pantera, il componente più noto.

Nicola Lucchetta

Condividi.