Mauve – The Night All Crickets Died

/5
I Mauve sono insieme dal 2005. Prima un duo, poi un trio. Un ep, “Sweet Noise On The Sofa”, e un disco, “Kitchen Love”. Da ogni parte sensate parole entusiaste sui loro suoni. Un post rock condito di indie davvero niente male. Ora arriva “The Night All Crickets Died“, un disco breve fatto di nove

I Mauve sono insieme dal 2005. Prima un duo, poi un trio. Un ep, “Sweet Noise On The Sofa”, e un disco, “Kitchen Love”. Da ogni parte sensate parole entusiaste sui loro suoni. Un post rock condito di indie davvero niente male.

Ora arriva “The Night All Crickets Died“, un disco breve fatto di nove brani. Il titolo dice qualcosa, ci offre una dichiarazione del gruppo, in qualche maniera. Una specie di confine superato. Segreto. Un cambiamento. La fine di qualcosa e un nuovo inizio. L’evoluzione della band piemontese passa attraverso queste canzoni. E’ la strada azzeccata. Anche se non fanno nulla per inventare qualcosa di nuovo è un disco che sa di maturità. Sa passare sulla sinistra le sensazioni dei precedenti lavori tuffandosi in una realtà più wave-noise che odora di Blonde Redhead, anche con l’uso della doppia voce maschile-femminile.

Molti chiaroscuri, una matrice americana e una certa elegante compostezza negli assalti chitarristici distorti, sinuosi, robusti, ondivaghi e compatti. Una transizione meritevole.

Luca Freddi

Condividi.