[Melodic Death Metal] Children Of Bodom …

/5
  [Melodic Death Metal] Children Of Bodom – Skeletons In The Closet (2009) Lookin’ Out Back Door (by Creedence Clearwater Revival) – Hell Is For Children (by Pat Benatar) – Somebody Put Something In My Drink (by The Ramones) – Mass Hypnosis (by Sepultura) – Don’t Stop At The Top (by Scorpions) – Silent Scream

 

[Melodic Death Metal] Children Of Bodom – Skeletons In The Closet (2009)

Lookin’ Out Back Door (by Creedence Clearwater Revival) – Hell Is For Children (by Pat Benatar) – Somebody Put Something In My Drink (by The Ramones) – Mass Hypnosis (by Sepultura) – Don’t Stop At The Top (by Scorpions) – Silent Scream (by Slayer) – She Is Beautiful (by Andrew W.K.) – Just Dropped In (To See What Condition My Condition Was In) (by Kenny Rogers and the First Edition) – Bed Of Nails (by Alice Cooper) – Hellion (by W.A.S.P.) – Aces High (by Iron Maiden) – Rebel Yell (by Billy Idol) – No Commands (by Stone) – Antisocial (by Trust) – Talk Dirty To Me (by Poison) – War Inside My Head (by Suicidal Tendencies) – Ooops!…I Did It Again/Waiting (by Britney Spears/King Diamond)

http://www.cobhc.com/
http://www.spinefarm.fi/

Superati i 10 anni di attività, raggiunto un successo inimmaginabile nel mondo metal e ottenuti riconoscimenti a profusione per l’abilità alla chitarra del proprio leader, i Children Of Bodom si prendono una pausa. In attesa di scoprire che direzione musicale prenderà la band (e una ventata di aria fresca non farebbe male), i cinque finlandesi festeggiano con la classica, inutile, raccolta di cover.

La maggior parte sono già uscite da tempo come bonus track e bside, solo quattro sono inedite. Il tutto è, speriamo, da considerarsi come un tributo scanzonato e ubriaco, dato che il trattamento di doppiacassa a manetta+shredding assassino+voce urlata di Alexi crea una mattanza di classici abbastanza esilarante ed atroce, come cantare con gli amici a RockBand.
Niente da dire sulle riedizioni di pezzi estremi come ‘Silent Scream’ e ‘Mass Hypnosis’, pure convincenti le versioni di brani più hard rock come ‘Hellion’ e ‘Somebody Put Something In My Drink’…ma letali per tutto il resto.
In una sagra del ‘troppo brutto per essere vero’, vengono resuscitati dagli anni ’80 Billy Idol, i Poison, Pat Benatar e Alice Cooper solo per venire martoriati dal trattamento di death melodico/power della band. Ancora più demenziale la scelta di brani inusuali come ‘Just Dropped In’ (ricordate il Grande Lebowski?) e l’opener dei Creedence Clearwater Revival. Chiude il tutto l’ormai nota cover di Britney Spears, ultimo chiodo di questa bara musicale.
Buono per fare casino in auto con gli amici.

Marco Brambilla
 

Condividi.