[Modern Metal] Scarecrown – Letters … (2008)

/5
    [Modern Metal] Scarecrown – Letters from the Darkness (2008) My own devil – She – Howling – Night-like eyes – Drops – Without voice – Show me your face – Unknown land – Double blade kiss – Letters from the darkness http://www.myspace.com/scarecrownhttp://www.scarecrown.com Al loro primo full length, i veneto-friuliani Scarecrown si affacciano al

 

 

[Modern Metal] Scarecrown – Letters from the Darkness (2008)

My own devil – She – Howling – Night-like eyes – Drops – Without voice – Show me your face – Unknown land – Double blade kiss – Letters from the darkness

http://www.myspace.com/scarecrown
http://www.scarecrown.com

Al loro primo full length, i veneto-friuliani Scarecrown si affacciano al mercato discografico con un disco di metallo moderno e groovoso, pesante ma molto orecchiabile ed affiancabile a gruppi come Lacuna Coil ed Evanescence. Forte di melodie azzeccate (“She”), cori anthemici che sembrano studiati apposta per i live (“Night-like eyes”) e due power ballad riuscite (“Drops” e la conclusiva title track), il disco non presenta veri e propri cali di tono, cosa che purtroppo era presente nel precedente EP/demo (con una prima parte ottima ed una seconda deludente). La produzione potente mette in risalto sia la parte musicale, nella quale sezione ritmica e chitarre svolgono un lavoro in sinergia, sia quella vocale, con un’Antonella in forma smagliante e le voci di Blackie e Andrea che ricoprono un ruolo ben più rilevante rispetto alla precedente pubblicazione.

Forse manca il pezzo con il botto, quel singolone che spianerebbe la strada ad un potenziale successo a livello nazionale (anche se l’opener “My own devil” si avvicina, di molto), ma se questo è ricompensato da una qualità media buona dei pezzi si può anche chiudere un occhio. Consigliati.

Nicola Lucchetta

 

Condividi.