[Nu Metal] Slipknot – Voliminal, Inside The Nine (DVD) (2006)

 /5
[DVD 1] The Movie. Raw. Uncensored. Uncut. Slipknot As Never Before Seen. An Inside And Outside Look At Two Years Of Chaos That Is Slipknot.[DVD 2] Interviews With All Nine Band Members – Videos of Duality, Vermillion, Vermillion Pt.2, Before I Forget, The Nameless (Live) – Bonus Live Footage (Taken From Festivals And Television Performances


[DVD 1] The Movie. Raw. Uncensored. Uncut. Slipknot As Never Before Seen. An Inside And Outside Look At Two Years Of Chaos That Is Slipknot.
[DVD 2] Interviews With All Nine Band Members – Videos of Duality, Vermillion, Vermillion Pt.2, Before I Forget, The Nameless (Live) – Bonus Live Footage (Taken From Festivals And Television Performances From Around The World) (SIC), The Blister Exists, Eyeless, Duality, Vermillion, The Heretic Anthem, Pulse Of The Maggots, Before I Forget, People = Sh*t.

www.slipknot1.com
www.roadrunnerrecords.it

Non aspettatevi il classico Dvd, almeno non in entrambi i dischi che fanno parte del nuovo prodotto targato Slipknot. In un periodo in cui Corey Taylor si dedica agli Stone Sour, per ricordare a tutti che gli Slnot sono ancora in circolazione, ecco arrivare questo doppio dvd, composto per una parte da un video che documenta molti aspetti dell’attività live (in senso molto lato) del gruppo, e un’altra serie di clips e interviste (in cui i nove appaiono senza le loro celebri maschere).

Lasciando da parte il secondo supporto, è opportuno segnalare che il primo è per buona parte una novità nel mercato dei videos musicali. Pochissime volte prima d’ora infatti, avevamo assistito a quello che è un condensato di oltre 300 ore di riprese effettuate dalla handy cam di Shawn Crahan, il ‘clown’ dei pazzoidi dell’Iowa: novanta minuti deliranti, che ci presentano la band on stage, ma anche in alberghi, camerini e via dicendo. L’audio è tremendamente disturbante: pensate a cosa può succedere al microfono della telecamerina quando gli Slipknot cominciano un set su uno dei tantissimi palchi calcati dal gruppo negli ultimi due anni! Realistico, diretto e probabilmente eccessivo in alcuni punti, il prodotto è consigliato non tanto ai fans della band (che avranno già provveduto all’acquisto a scatola chiusa), ma a quelli che pensano ancora che i ‘knot abbiano poco a che fare con la musica pesante e siano soltanto un fenomeno da baraccone. Buon lavoro per un gruppo che nel corso degli anni è riuscito a togliersi di dosso cliché e preconcetti, per imporsi a livello mondiale nel campo dell’hard&heavy.

Condividi.