[Nu Metal/Crossover] Drowning Pool – Loudest…

/5
  [Nu Metal/Crossover] Drowning Pool – Loudest Common Denominator (2009) Sinner – Full Circle – Enemy – Step Up – Shame – Reminded – Soldiers – Reborn – Pity – Bodies – Tear Away – 37 Stitches Acoustic Demo (Bonus Track) – Shame Acoustic Demo (Bonus Track) http://www.drowningpool.com/http://www.myspace.com/elevensevenmusic A testa bassa.Continuano nel loro percorso i

 

[Nu Metal/Crossover] Drowning Pool – Loudest Common Denominator (2009)

Sinner – Full Circle – Enemy – Step Up – Shame – Reminded – Soldiers – Reborn – Pity – Bodies – Tear Away – 37 Stitches Acoustic Demo (Bonus Track) – Shame Acoustic Demo (Bonus Track)

http://www.drowningpool.com/
http://www.myspace.com/elevensevenmusic

A testa bassa.
Continuano nel loro percorso i Drowning Pool, band sfortunata e mai troppo sotto i riflettori negli ultimi anni. Arrivano alla pubblicazione di un live album proprio quando tra i fans più incalliti spopolano le discussioni sull’effettiva validità on stage del nuovo frontman Ryan McCombs. Difficile sostituire lo sfortunato Williams, il biondone ce la mette tutta: è a suo agio sui nuovi pezzi ma chiaramente sui brani storici (“Bodies” valga per tutte) si sente tutta la differenza tra i due interpreti, nonostante il frontman attuale sia senza dubbio un buon cantante.
“Loudest Common Denominator” è un cd gradevole, che farà la gioia di chi si innamorò dei Nostri all’epoca di “Sinner”, dato che tutte le hits sono presenti con pochissime esclusioni. Chiaro che qualche anno fa i Drowning erano un’altra cosa, ma dopo tutto quanto è accaduto, soprattutto fuori da palazzetti e studi di registrazione, il fatto che i ragazzi siano ancora sul palco è cosa buona e giusta. Testardi.

Condividi.