[Nu Metal/Hard Rock] Sevendust – Chapter VII: Hope And Sorrow (2008)

 /5
Inside – Enough – Hope – Scapegoat – Fear – The Past – Prodigal Son – Lifeless – Sorrow – Contradiction – Walk Away http://www.sevendust.com/http://www.asylumrecords.com/ Brutto passaggio a vuoto per i Sevendust, gruppo che si era prepotentemente rialzato dalle ombre dell’anonimato con il precedente “Alpha” di appena un anno fa.Nonostante le collaborazioni di pregio con

Inside – Enough – Hope – Scapegoat – Fear – The Past – Prodigal Son – Lifeless – Sorrow – Contradiction – Walk Away

http://www.sevendust.com/
http://www.asylumrecords.com/

Brutto passaggio a vuoto per i Sevendust, gruppo che si era prepotentemente rialzato dalle ombre dell’anonimato con il precedente “Alpha” di appena un anno fa.
Nonostante le collaborazioni di pregio con due quarti di Alter Bridge (Mike Tremonti e Myles Kennedy) e con Chris Daughtry (presente nel brano migliore del lotto, l’emozionante e ruffiana “The Past”), il disco non decolla mai.
Da segnalare il ritorno al passato per quanto riguarda intro e outro proposti in diversi brani prima che questi partano effettivamente, come verificabile già nell’opener “Inside”.
Un album che non lascia il segno, che tieni i ritmi troppo bassi, che non contiene momenti di vero e proprio delirio e che non permette alla band di continuare un trend positivo che li ha riportati all’attenzione dei più Oltreoceano.
Peccato.

Condividi.