[Power/Prog Metal] DGM – Different Shapes (2007)

 /5
New Life – The Alliance – Some Day, One Day – Unkept Promises – The Fallen Angel – Peace Of Mind – Frontiers – Signs Of Time – Close To You – A Man I’ll Never Be http://www.dgmsite.com/http://www.scarletrecords.it/ Sesto disco per la band guidata da Titta Tani dietro il microfono. Qualche cambio di line-up non


New Life – The Alliance – Some Day, One Day – Unkept Promises – The Fallen Angel – Peace Of Mind – Frontiers – Signs Of Time – Close To You – A Man I’ll Never Be

http://www.dgmsite.com/
http://www.scarletrecords.it/

Sesto disco per la band guidata da Titta Tani dietro il microfono. Qualche cambio di line-up non ha influito sul risultato finale di “Different Shapes”. L’album è piacevole, devoto alle sonorità che hanno reso celebri gruppi quali Dream Theater, Angra e Symphony X.

Ed è proprio al gruppo di Russell Allen a cui si pensa in continuazione durante l’ascolto del cd, anche perché il cantato, i riffs e le strutture compositive risultano essere quasi una sorta di tributo rielaborato secondo le coordinate dei DGM: ciò è a lungo andare un rischio, calcolato quanto si vuole, di assimilazione eccessiva al sound del quintetto statunitense. Mettere qua e là aperture power o thrash aiuta a presentare varie sfaccettature del sound della band romana e a mostrare le indiscutibili capacità tecniche della stessa, auspichiamo però che i ragazzi seguano la propria strada, poiché, come dimostrato ai tempi del bellissimo “Hidden Place”, i presupposti per distinguersi dalla massa nessuno ci sono tutti.

La critica è assolutamente propositiva intendiamoci: “Different Shapes” ha varietà, melodia e potenza ben dosate tra loro ed è complessivamente un buon lavoro. Ma i ragazzi hanno la capacità di osare ancora di più proponendo la propria visione musicale, senza doverla mediare da altri grossi nomi benché ciò possa rendere più fruibile il tutto presso gli ascoltatori. Alla prossima!

P.N.

Condividi.