[Prog Metal] Dream Theater – Chaos In Motion

/5
  [Prog Metal] Dream Theater – Chaos In Motion 2007-08 (DVD) (2008) [DVD1] Intro / Also Sprach Zarathustra – Constant Motion – Panic Attack – Blind Faith – Surrounded – The Dark Eternal Night – Jordan Ruddess Keyboard Solo – Lines in the Sand – Scarred – Forsaken – The Ministry of lost souls –

 

[Prog Metal] Dream Theater – Chaos In Motion 2007-08 (DVD) (2008)

[DVD1] Intro / Also Sprach Zarathustra – Constant Motion – Panic Attack – Blind Faith – Surrounded – The Dark Eternal Night – Jordan Ruddess Keyboard Solo – Lines in the Sand – Scarred – Forsaken – The Ministry of lost souls – Take The Time – In the Presence of Enemies – Schmedley Wilcox: I. Trial of Tears, II. Finally Free, III. Learning to Live, IV. In the name of God, V. Octavarium
[DVD2] Behind the Chaos on the road (90 min Behind the Scene Documentary) – Promo Videos: I. Constant Motion, II. Forsaken, III. Forsaken (In Studio), IV. The Dark Eternal Night (In Studio) – Live Screen Projection Films: I. The Dark Eternal Night (N.A.D.S.), II. The Ministry of Last Souls, III. In The Presence of Enemies Part II – Stage and Backstage Mike Portnoy Tour – Photo Gallery

Sito ufficiale della band
Etichetta discografica

 

Puntuale come sempre, ecco la release dal vivo che segue ogni studio album dei Dream Theater da qualche anno a questa parte.
Il doppio DVD in questione è un prodotto succoso specialmente per i fans del quintetto statunitense: le due ore di concerto del Chaos In Motion Tour sono state tratte da diverse location e vengono qua riproposte senza alcuna correzione sull’audio originale; avendo partecipato alla data di Milano, posso affermare quanto sopra con decisione, dato che a un primo impatto con l’intro ascoltato in ‘2001 Odissea nello spazio’ , mi sono ritrovato sugli spalti ad Assago a fine ottobre 2007 ad assistere al loro set! Posto che questa scelta potrà risultare fastidiosa a chi cerca una qualità audio sopraffina, verrà di sicuro apprezzata a chi ama la dimensione live senza fronzoli. E nonostante il mix non sia stato limato, bisogna ammettere che i ragazzi suonano da dio anche senza l’aiuto della tecnologia (ma su questo avevamo pochi dubbi in effetti, ndr).
Tra un brano e l’altro, si susseguono alcuni intermezzi filmati della band nel backstage (tra cui uno che vede Portnoy leggermente alterato e uno dedicato al festival prog che coinvolse negli States Dream, Opeth, Between The Buried And Me e i Three) o che presentano la città da cui sono state tratte le immagini: tutto ciò però interrompe il ritmo del concerto, e sarebbe probabilmente stato meglio riservarle per il secondo Dvd. A livello di setlist aspettatevi molti brani tratti dall’ultimo “Systematic Chaos” e qualche chicca dal passato, come Surrounded riarrangiata, Scarred e una medley finale particolare.

Il secondo disco è invece dedicato a un documentario che presenta la band, il tour e la crew dei Theater in tutti i suoi aspetti. Oltre all’incredibile avvenimento rappresentato da John Myung (bassista, ndr) che proferisce parola per più di venti secondi, i cinque vengono analizzati uno alla volta dai propri compagni di gruppo. Inoltre il dettagliato reportage sui membri dello staff che si occupa di alzare lo stage e far funzionare il tutto mentre la band si esibisce, è sicuramente appagante per chi è un appassionato dei concerti in generale oltre che del combo, mentre potrebbe risultare un po’ pesante per un ascoltatore occasionale.
A corollario Mike Portnoy ci porta in giro personalmente sullo stage e nel backstage ed è possibile vedere i filmatini animati che scorrevano sugli schermi durante alcuni pezzi (consigliato caldamente “N.A.D.S.”).

Un prodotto professionale e ultra completo per i Dream Theater, che, a dispetto delle critiche che arrivano puntuali per questo genere di operazioni, proseguono imperterriti nella loro filosofia (o strategia marketing se preferite) studio album-live album, garantendo uno standard qualitativo elevato senza risultare ripetitivi e banali.

Condividi.