[Swedish Death/Metalcore] Heaven Shall Burn – Iconoclast (2008)

 /5
Awoken – Endzeit – Like A Thousand Suns – Murderers Of The Murderers – Forlorn Skies – A Dying Ember – Joel – Quest For Resistance – Black Tears – The Bombs Of My Saviours – Against All Lies – The Disease – Equinox – Atonement http://www.heavenshallburn.com/http://www.centurymedia.com/ Che il disco in questione sia la prima

Awoken – Endzeit – Like A Thousand Suns – Murderers Of The Murderers – Forlorn Skies – A Dying Ember – Joel – Quest For Resistance – Black Tears – The Bombs Of My Saviours – Against All Lies – The Disease – Equinox – Atonement

http://www.heavenshallburn.com/
http://www.centurymedia.com/

Che il disco in questione sia la prima fucilata in faccia del 2008 è un dato di fatto. Gli Heaven Shall Burn pestano ancora più forte rispetto a “Deaf To Our Prayers”, lesinano i riff melodici e aggiungono ancora più rabbia e qualche passaggio doom alla propria proposta.
Viene comunque naturale chiedersi fino a quando i tedesconi potranno continuare su questa linea, visto che il rischio più concreto a cui si va incontro ascoltando il nuovo “Iconoclast (Part 1: The Final Resistance)” è il sonno. Sonno perchè rincoglioniti da una serie di pezzi troppo simili tra loro e già sentiti nei loro precedenti platter.

Il lavoro incontrerà sicuramente le simpatie di chi adora il metalcore più oltranzista che non concede spazio a voci pulite e affini, tuttavia i ragazzi dovranno quanto prima scegliere la loro strada definitiva giunti al quinto disco: rimanere un buon gruppo tra tanti altri buoni gruppi metalcore, oppure elevarsi sopra la media rischiando qualcosa e insistendo per esempio sulle soluzioni strumentali apprezzate nella conclusiva “Atonement”? A loro la decisione, certo è che, tralasciando la violenza e la cover degli Edge Of Sanity (“Black Tears”), in questo nuovo cd c’è ben poco altro da segnalare. Peccato.

Condividi.